5 Commenti

Arriva il circo, parte
la protesta contro lo
sfruttamento degli animali

Nella foto di repertorio, il presidio del 2016

Arriva il circo in città e si prepara la protesta da parte degli animalisti. Il circo Millenium è atteso a Cremona dal 18 ottobre ed è partito il tam tam sui social per manifestare contro l’utilizzo degli animali. Un presidio già autorizzato, dalle ore 20 alle 22 del 18 è stato annunciato sulla pagina FB ‘Non sei cremonese se’ ed ha ricevuto una lunga serie di commenti, quasi tutti a favore. Due anni fa, anche sulla scorta di un’analoga manifestazione, il consiglio comunale aveva approvato il regolamento sul benessere animale che tra le altre cose (tra cui le sanzioni per chi fa accattonaggio con accanto animali) prevede limitazioni all’utilizzo di alcune specie. Ad esempio, all’articolo 45 si fa espresso divieto dell’utilizzo di “primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni” oltre che di  tutti i rettili, ad esempio coccodrilli, alligatori, iguane ed altri sauri di grosse dimensioni in quanto le “peculiari esigenze etologiche e fisiologiche di questi animali rendono la loro esposizione al di fuori delle teche inevitabilmente stressante”, sia per la manipolazione, sia per l’esposizione a luci, rumori, ecc. Il regolamento ammette invece altri animali, quali cammelli, zebre, bisonti, bufali, struzzi, purchè siano custoditi e trattati nel rispetto di norme ben definite.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Bravissimi, il circo andrebbe fatto da persone e non da animali

    • Sbirulino19

      Giusto.

      • Angelo Dellamorte

        Concordo con voi in questo caso.

    • laSara_idreadsdelbandido

      Peccato che poi gli animali ci sono ugualmente…ok no tigri ed elefanti… Ma le zebre? I cammelli? E via dicendo

  • laSara_idreadsdelbandido

    Bisogna fare di più!!! TUTTI gli animali hanno diritto di non essere sfruttati…