Cronaca
Commenta6

Guano di piccione sulle statue della Loggia dei Militi: l'attacco di Zagni

Centro di Cremona invaso dai piccioni. A portare alla luce il problema è il capogruppo della Lega in consiglio comunale Alessandro Zagni, che in un post pubblicato sul suo profilo Facebook denuncia la situazione della statua degli Ercoli posizionata sotto la Loggia dei Militi, di fronte al Battistero. L’opera, in più punti, è visibilmente ricoperta da guano di piccioni e in una foto si vedono anche due uccelli appostati sulla sommità della statua: “La situazione sotto la Loggia dei Militi è davvero problematica e, come mostrano le immagini, va avanti da tempo. Questo è soltanto un esempio di come Cremona sia ridotta un po’ dappertutto. Nel fine settimana tante persone sono arrivate in città per la Festa del Salame, ma cosa abbiamo presentato ai turisti? Statue sporche di guano? Piccioni malati che trovano riparo dietro i pilastri? In alcuni angoli del centro la situazione è imbarazzante, per non parlare poi dello stato in cui versano i marciapiedi, ma purtroppo chi di dovere non sembra preoccuparsene. Non è soltanto una questione di igiene ma anche di decoro pubblico: come pensiamo di essere attrattivi per i turisti, se nemmeno sappiamo tenere pulite le statue?”

Già negli scorsi mesi Zagni aveva parlato della questione documentando con tanto di fotografie una piazza Marconi letteralmente invasa da questi uccelli: “Il problema si trascina da tempo: anche quest’estate io e molti cremonesi ci siamo accorti di come i piccioni in città fossero inspiegabilmente aumentati. E la situazione è andata peggiorando”. Per questi motivi, Zagni annuncia che presenterà un’interrogazione in consiglio comunale: “Sono proprio curioso di sapere cosa è stato fatto per affrontare la questione, che anziché risolversi si aggrava in continuazione. Il sistema elettronico di allontanamento sugli edifici comunali funziona come dovrebbe? Che altre misura sono state messe in campo? A quanto ammontano le risorse comunali sul bilancio 2019 per risolvere il problema? Vista la totale noncuranza dei nostri amministratori, mi chiedo inoltre se siano state fatte verifiche sugli eventuali danni che il guano di piccioni provoca a contatto con il patrimonio artistico”. Conclude il leghista: “Si tratta di cose di buon senso: basterebbe iniziare risolvendo concretamente questi problemi per dare un altro aspetto, più decoroso e pulito, alla nostra amata Cremona”.

© Riproduzione riservata
Commenti