Commenta

Musica, l'Oriente
incontra l'Occidente
in auditorium

Sabato 2 novembre alle ore 21.00 presso l’Auditorium Arvedi, avrà luogo il concerto di gemellaggio tra la città di Cremona e la città di Goryeong della Corea del Sud, con l’esibizione dei musicisti del Goryeong Culture Center con il Gayageum, lo strumento tradizionale coreano a corde, già gemellato con il violino di Cremona e la performance dell’orchestra d’archi dell’Istituto Monteverdi di Cremona. Il concerto è a ingresso libero e gratuito, fino ad esaurimento posti. Saranno presenti anche l’Assessore ai Sistemi Culturali, Luca Burgazzi, la direttrice del Conservatorio, Anne Colette Ricciardi, il Presidente dei Friends of Stradivari, Paolo Bodini e una delegazione della città di Goryeong, tra cui il Sindaco Yong Hwan Kwak, il segretario e i responsabili dell’ arte e cultura della città coreana, oltre che alcuni rappresentanti del Consolato Generale della Repubblica di Corea in Italia.

Per la promozione del concerto sabato 2 novembre sono previsti due flash mob, alle ore 10.30, nel centro di Cremona, presso il Cortile Federico II, e alle 20.00, in Piazza Marconi. L’Orchestra di archi dell’Istituto Monteverdi, diretta dal Maestro Francesco Fiore, sarà composta da Sara Zeneli, Leonardo Pellegrini, Stefan Stancic, Davide Facchini e Ho Kung ai primi violini, Sofia Manvati, Jessica Siciliano, Ann Sophie Volz e Rei Ito ai secondi violini, Aurelia Capaccio, Giuliana De Siato, Martino Gradini, Adina Cifoletti e Choi Soomin alla viola, Alessandro Mastracci e Francesca Scigliuzzo al violoncello, Vincenzo De Marco e Riccardo Fulgheri al contrabbasso.

L’orchestra di archi eseguirà il Divertimento in re maggiore, KV 136 di W.A.Mozart, alternandosi alle performance dei musicisti coreani che eseguiranno delle canzoni tradizionali e si esibiranno con lo strumento tradizionale “Gayageum” spaziando da un repertorio tipico del loro paese di provenienza ad un repertorio occidentale appositamente arrangiato. Alla fine del concerto l’orchestra d’archi si unirà con i musicisti di Goryeong ed eseguiranno insieme il brano “Santa Lucia” di Teodoro Cottrau. Il tour di spettacoli è organizzato dal Centro Culturale di Goryeong nell’ambito del progetto di ricerca e di scambio dei contenuti culturali d’eccellenza, sostenuto dal Ministero della Cultura Coreano, dal Consolato Generale della Repubblica di Corea, dal Goryeong Culture Center, del Korean Foundation for International Culture Exchange e dalla città di Goryeong-Gun. L’iniziativa, inserita nel progetto Masterclass, è realizzata con la collaborazione della Camera di Commercio di Cremona, del Comune di Cremona, del Comune di Crema, del Museo del Violino, della Scuola Internazionale di Liuteria “A. Stradivari”, dell’Istituto di Studi Musicali “C. Monteverdi”, della Fondazione Teatro San Domenico, del Teatro Filodrammatici e dalla Startup Innovativa BeMyMusic.
Martedì 5 Novembre, alle ore 21.00, presso il Teatro Filodrammatici di Cremona è in programma lo spettacolo di teatro tradizionale coreano, la “Storia di Poong Dong”. Inoltre lunedì 4 Novembre, alle ore 14.00 presso l’Aula Magna della Scuola Internazionale di liuteria “A. Stradivari” di Cremona avrà luogo una masterclass sul processo di produzione del “Gayageum”, aperta a tutti gli studenti e ai maestri liutai. La città di Goryeong ha attivato da anni un percorso di gemellaggio culturale con la città di Cremona e alcuni musicisti dell’Istituto Monteverdi saranno invitati ad esibirsi all’interno del Festival musicale della città di Goryeong ad aprile 2020

© Riproduzione riservata
Commenti