8 Commenti

Forno crematorio per animali
da compagnia: interessamento
per un'area in via Sesto

Un’area verde nella zona artigianale di via Sesto all’angolo con via degli Artigiani, potrebbe essere venduta per realizzarvi un forno crematorio per le carcasse degli animali. L’area è di proprietà del Comune ed è inserita nel Piano delle Alienazioni e qualche abboccamento per l’acquisto sarebbe già avvenuto. Come noto, la legge proibisce di seppellire le carcasse degli animali in quanto ritenute potenzialmente pericolose, dunque secondo le norme nazionali e comunitarie gli animali domestici devono essere smaltiti negli impianti appositi. Un animale d’affezione sempre più spesso diventa un vero e proprio componente della famiglia dal quale non vorremmo separarci mai. E sta prendendo piede la pratica di conservare le ceneri del proprio cane o gatto in un’urna da tenere nella casa dove ha vissuto: proprio per questo sono nate ditte specializzate nel ritiro delle salme e relativa cremazione.

Dunque, l’idea di un forno crematorio non è così remota e da quanto trapela sarebbe proprio la Spa del Comune, Aem, ad essere interessata alla sua costruzione. La proposta di acquisto del terreno, situato in una zona altamente frequentata, sarebbe pervenuta proprio da Aem.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gherardo

    Se veramente succedesse non ci sarebbe area meno adatta per fare un forno crematorio. Come si vede dalle foto ci sono abitazioni nelle vicinanze. Poi gli hanno costruita una bella ciclabile vicino, una bella pedalata e una bella respirata….. Speriamo che il Comune valuti bene la proposta, e sposti l’eventuale forno in zona isolata. Ragionevole o no?

    • Chiara Mariani

      Condivido pienamente quanto ha scritto il Sig. Gherardo .

    • nessuno

      Scusi ma sa a quanto dista la prima casa dal forno creatorio x umani o dalle ciminiere dell’acciaierie del mecenate locale ? Piuttosto trovo ridicolo l’uso ripetuto del condizionale x attribuire ad AEM l’interessamento. Se il giornale ha una notizia La dia quando è certa. Il resto è gossip.

      • Gherardo

        Mi scusi, ma che razza di giustificazione e’???? Allora continuiamo a costruire brutture o cose dannose in mezzo alle case. Se la casa nella foto fosse la sua ragionerebbe diversamente, ne sono certo. O si immolerebbe per la causa comune quando ci sarebbe la possibilità di costruire in zona più isolata?

      • Sbirulino19

        Il riferimento a “creatorio” é riferito al “nulla si crea , nulla si distrugge” di Lavoisier o alle boiate che scrivi?

  • Sbirulino19

    Ottimo, ci mancava anche questo, poi diamo la colpa alle auto diesel…

  • Gemelli

    E la storia di sempre, ognuno guarda il suo orticello, caro Sig. Nessuno, il crematorio per umani sorge nel cimitero luogo penso normale.

  • Maria Giovanna Tarquinio

    In altri Comuni sono stati creati i cimiteri per gli animali d’affezione, per consentire a chi li ha tanto amati di dare loro una decorosa sepoltura. Questa forma di rispetto è, a mio modesto avviso, indice di civiltà. I miei animali non sono mai finiti né finiranno mai in un forno crematorio, al di là di dove intenderanno costruirlo.