Commenta

Inaugurato il XXIV
Salone dello
Studente Junior

Al via questa mattina, mercoledì 20 novembre, la XXIV edizione del Salone dello Studente Junior, evento organizzato dall’Agenzia Servizi Informagiovani del Comune di Cremona e dedicato ai ragazzi che stanno terminando le scuole secondarie di primo grado. Il momento inaugurale, con il tradizionale taglio del nastro, è stato riservato quest’anno a tutti coloro che collaborano fattivamente all’organizzazione e alla gestione della manifestazione.

Sabato 23 novembre, alle 15, si svolgerà invece un momento più istituzionale nel corso del quale l’Assessore all’Istruzione Maura Ruggeri illustrerà i risultati di questa edizione. Seguirà un approfondimento, dedicato alle famiglie, dal titolo Scegliere: una questione di famiglia nel corso del quale la psicologa dell’orientamento Federica Frosi fornirà ai genitori consigli e strumenti per accompagnare i figli nella definizione del percorso scolastico più adatto a valorizzarne le capacità.

All’apertura della manifestazione erano presenti, oltre all’Assessore all’Istruzione e alle Risorse Umane Maura Ruggeri, il Segretario Generale del Comune di Cremona Gabriella Di Girolamo, la responsabile del Servizio Informagiovani Maria Carmen Russo, lo staff del Servizio Informagiovani, co-organizzatori, sponsor, collaboratori, dirigenti scolastici, docenti, espositori, studenti coinvolti nei progetti di partecipazione.

“Il Salone dello Studente Junior è dedicato a tutti i ragazzi, in particolare a coloro che quest’anno dovranno affrontare la scelta del proprio percorso di studi e alle loro famiglie. Saranno giornate intense, nel corso delle quali l’orientamento, le competenze, il talento saranno temi centrali. Auguro buon lavoro a tutti coloro che saranno impegnati per la buona riuscita della manifestazione ed in particolare a tutti i ragazzi che saranno presenti al Centro Culturale S. Maria della Pietà, sia come espositori negli stand degli istituti scolastici, sia come visitatori”, ha dichiarato tra l’altro al momento dell’inaugurazione l’Assessore Maura Ruggeri.

Dal canto suo, Gabriella Di Girolamo, Segretario Generale, ha rivolto il suo ringraziamento allo staff dell’Informagiovani per il lavoro svolto, sottolineando l’importanza che il Salone dello Studente riveste sia per le scuole che per le famiglie.

“Siamo lieti di confermare anche quest’anno la partecipazione dell’ATS della Val Padana al Studente dello Studente poiché ne riconosciamo il valore che negli anni ha saputo veicolare con efficacia anche un messaggio di attenzione alla salute da parte delle giovani generazioni attraverso una formula innovativa e di forte potenziale comunicativo”, ha dichiarato Salvatore Mannino, Direttore Generale dell’ATS.

“Rivolgo a tutti – ha commentato il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona Fabio Molinari – un pensiero di gratitudine e compiacimento per l’organizzazione del Salone dello Studente, appuntamento ormai consolidato per le scuole di questa provincia e momento privilegiato per gli studenti e le loro famiglie nell’imminenza di intraprendere il percorso di studi superiori. Si tratta di una scelta complessa, delicata, caratterizzata anche da una piccola percentuale di rischio, ma che va affrontata con serenità e con la necessaria coscienza. Vi invito quindi a vivere questo Salone dello Studente con curiosità, attenzione e fiducia”.

“Un particolare ringraziamento va a tutti gli studenti che, attraverso i progetti di partecipazione, stanno collaborando attivamente e con entusiasmo con la segreteria organizzativa: sono loro il cuore pulsante della manifestazione. I ragazzi del Liceo delle Scienze Umane “Sofonisba Anguissola”, sotto la guida della docente Donatella Migliore, realizzeranno la TV del Salone: armati di videocamera, raccoglieranno interventi, immagini e opinioni per la realizzazione di clip video. Due le novità di quest’anno: una speciale sezione social che vedrà i ragazzi realizzare post e brevi video live da condividere sui social media del Servizio Informagiovani e l’attività di tutoraggio che gli studenti della classe della VC Comunicazione svolgeranno in affiancamento a quelli della IIC Comunicazione supportandoli con l’esperienza maturata negli ultimi anni.

Le ragazze e i ragazzi della VA Turismo dell’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Luigi Einaudi’ presidieranno le sale e i diversi punti di interesse durante le quattro giornate del Salone offrendo il proprio supporto alla segreteria organizzativa. Inoltre, in occasione dell’inaugurazione della manifestazione, la classe V AB, sotto la guida dei docenti Christian Fusco, Giuseppe Micocci, Massimiliano Ruscelli e Dionisi Zoppi, hanno preparato una gustosa colazione per tutti i presenti. Infine, torna l’appuntamento con Questione di Stile, laboratorio di giornalismo realizzato dagli studenti delle classi III C Linguistico, IV C Classico e V C Classico del Liceo “Daniele Manin”. I ragazzi, sotto la guida della giornalista Maria Grazia Teschi, saranno inviati speciali al Salone dello Studente, intervisteranno i protagonisti e i visitatori ricercando le situazioni più accattivanti”, ha concluso il breve momento inaugurale Maria Carmen Russo, responsabile del Servizio Informagiovani.

Nel corso della prima mattinata sono stati quasi 600 i ragazzi che hanno animato il Centro Culturale di S.Maria della Pietà visitando gli stand, facendo domande e partecipando attivamente e con entusiasmo ai laboratori tematici proposti. Prima o dopo la visita all’area espositiva, infatti, i ragazzi hanno partecipato ad alcune delle numerose attività proposte nei vari laboratori incentrati su orientamento, scelta, competenze, problem solving e metodo di studio, ma anche cultura, prevenzione e sicurezza.

Tra i laboratori della mattinata si segnalano la proiezione del documentario biografico Leonardo Cinquecento di Francesco Invernizzi. In occasione delle celebrazioni per il cinquecentesimo anno dalla morte dell’artista, la pellicola propone un racconto originale e contemporaneo su Leonardo, declinato attraverso le più diverse discipline. Contiene il costante rimando ai giorni nostri, legando le intuizioni, gli studi e le creazioni di Leonardo – anche quelle non riuscite come le costruzioni delle ali di aliante per far volare l’uomo – alle realizzazioni pratiche. La proiezione, che si è svolta in un Cinema Filo da tutto esaurito è stata offerta da Kiwanis Club Cremona.

Altro laboratorio, Il lavoro dell’archeologo, curato dal Settore Cultura e Musei del Comune di Cremona al Museo Archeologico di San Lorenzo e condotto dal conservatore Marina Volonté, era volto ad approfondire i diversi aspetti del lavoro dell’archeologo scavatore, ricercatore, museologo, divulgatore) e delle sue competenze, utilizzando come strumento didattico il museo stesso e l’area archeologica presente al suo interno.

© Riproduzione riservata
Commenti