12 Commenti

Ciclabile di via Brescia quasi
terminata ma con problemi:
allagato il marciapiede

Marciapiede di fianco alla nuova ciclabile allagato in via Brescia. I lavori sono quasi ultimati fino a porta Venezia, ma probabilmente ci sarà da fare qualche correttivo, perchè la pioggia di questi giorni fa emergere pozzanghere preoccupanti. E’ Marcella Musoni, titolare insieme al marito del negozio al civico 26, a parlare a nome anche di altri colleghi: “Stamani, arrivata al lavoro ho notato che la ciclabile ha una pendenza sbagliata e l’acqua, che scende copiosa, invece di riversarsi nei tombini  – infossati nel catrame invece che a livello stradale – forma davanti ai negozi un vero e proprio lago, andando a scendere nelle grate delle cantine del condominio. Ho scattato alcune fotografie in merito e sarà mia premura, lunedì, informare l’amministratore dello stabile di quello che sta succedendo”. Giovedì l’anomalia era stata segnalata anche al direttore lavori che sta seguendo questa fase.

La presenza della ciclabile, lamentano inoltre i commercianti, ha reso più difficile  il carico – scarico merci: “L’altro giorno ho dovuto portare in negozio 120 kg di merce lasciata dal corriere a bordo strada”, spiega la commerciante. E chi vende merce ingombrante è costretto a suggerire ai clienti di lasciare l’auto al foro Boario, sfruttando l’attraversamento di via Cardinal Massaia, dove peraltro il traffico è aumentato. Segnalati anche problemi all’illuminazione, soprattutto nel tratto di fronte alla chiesa dei Cappuccini.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianluca

    Manca ancora parte della segnaletica sia orizzontale che verticale ed inoltre non si è ancora capito se le auto potranno parcheggiare come prima (invadendo parte della carreggiata che si è ovviamente ristretta) oppure longitudinalmente (ma mancano le righe) oppure a pettine come vedo ora. Il problema della formazione delle pozzanghere è dovuto all’errata inclinazione che fa si che l’acqua si raccolga nel punto centrale tra marciapiede (già esistente) e la nuova asfaltatura della ciclabile (problema analogo riscontrato stamane in Via Dante dove l’acqua piovana si è raccolta tutta a ridosso del marciapiede e transitando in auto si creava un vero e proprio tsunami verso i pedoni e le vetrine dei negozi). Inoltre è mia personale convinzione che tutti coloro che dovranno frequentare le attività commerciali sul lato opposto del percorso ciclabile continueranno ad utilizzare la sede stradale.

    • Marcella Musoni

      Hai inquadrato perfettamente la situazione. Giovedì sono stati fotografati tutti i tombini presenti mella zona da parte di una persona incaricata
      alla gestione dei lavori. Non ce ne è uno a livello stradale, sono infossati costringono i ciclisti a veri slalom pericolosi.

      • Eugenio Rotelli

        In via Dante hanno addirittura messe le fessure dei tombini parallele al senso di marcia. Geniali.

        • Jeppetto

          Incredibile! Forse troppa fretta di finire? Poi mancano le righe (segnaletica orizzontale) non si sa dove andare, mah… Nelle strade (non stradine, eh?) ci sono delle buche micidiali!

        • fabry20023

          Anche in Via Brescia, solo che qui un ciclista e’ gia’ caduto, perche’ la ruota della bici si e’ incastrata nella feritoria. Ragazzi che fenomeni!!!! Al rimbroto di una mia collega che avvisava gli addetti ai lavori dello sbaglio, la risposta e’ stata di “andare a casa a fare la pasta”. Oltre al danno anche la beffa.

  • Chicca

    Vedo che chi fa i lavori sono persone competenti !!!!👎🤦‍♀️😠

  • Abiff

    Ma non è possibile! Questi lavori sono stati progettati da tecnici laureati ed iscritti all’albo (cit).

  • Sbirulino19

    Spendono soldi per fare ciclabili inutili e anche fatte male, le strade nel frattempo fanno schifo e sono piene di buche come groviera, ma al cremonese non importa e vota sempre gli stessi.

    • Abiff

      Infatti.

  • Gemelli

    Fatte male,non finite e già pensano al pezzo mancante in Via Sesto? Farebbero prima a vendere la Fontana di Trevi.

  • Mirko

    Senza parlare delle toppe fate sulla tangenziale settimana scorsa….2 giorni di acqua e oggi sono già a pezzi…..OTTIMO LAVORO

  • Gianluca

    L’articolo evidenzia, tra le altre cose, che il traffico in Via Cardinal Massaia è aumentato. Ricordo che la stessa è a doppio senso di marcia con la possibilità di sosta in entrambi i lati. Praticamente vi è lo spazio per il passaggio di un solo veicolo alla volta sempre che non provenga qualcuno dal senso opposto. Non si può considerarla una scorciatoia.