10 Commenti

Gatta di 11 anni impallinata
sotto la mandibola nelle
campagne di Azzanello

Un nuovo episodio di violenza contro gli animali si è consumato ad Azzanello, dove qualcuno, armato di carabina, ha colpito alla mandibola una gatta di undici anni di proprietà di un’anziana residente in una cascina del paese. Da due mesi la micia aveva una deformazione sotto il muso che faceva pensare ad una malattia seria. La sorpresa è arrivata ieri mattina, sabato 21 dicembre, all’esito delle radiografie effettuate nello studio veterinario Rosa e Carletti di Cremona. A darne notizia è stata Maria Pia Superti, coordinatrice della Lav, avvertita dai veterinari. Dalla gatta, i medici hanno estratto un proiettile, trattenuto dall’osso, che ha rovinato e deformato la mandibola dell’animale. La micia è stata operata ed ora per fortuna sra meglio, anche se l’osso è in parte sgretolato. Dell’episodio verrà sporta denuncia contro ignoti in attesa che si arrivi ad identificare l’autore del gesto.

S.P.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianluca

    L’unico ANIMALE è chi ha sparato,

    • Abiff

      No – gli animali sono migliori di noi!

      • auroraazzurra

        Non tutti sono così ignoranti, nella mia casa gli animali sono trattati bene e con rispetto !

  • Angelo Dellamorte

    Brutta gente

  • A. G.

    Impallinare di sberle l autore sarebbe il minimo

  • Mario

    Assassini

  • Acciaio Rapido

    Questi personaggi, una volta individuati, meriterebbero d’essere puniti nello stesso modo che hanno loro stessi utilizzato per fare del male

  • Philippe

    Ma comme si fa ad essere così ignobile

  • Gemelli

    Se solo gli animali potessero parlare….

  • auroraazzurra

    Non Ho ben capito chi è l’animale? Individuato l’ignorante: stesso trattamento ! !!🐈🐈🐈🐈🐈😘😘😘😘😘