Cronaca
Commenta9

Cremona nella morsa dello smog: polveri sottili da dieci giorni sopra la soglia limite

Foto di repertorio (Sessa)

Da ormai dieci giorni Cremona e il suo territorio sono stretti nella morsa dello smog. Le polveri sottili continuano infatti a farla da padrone. Le centraline dell’Arpa nella giornata di domenica 5 gennaio misuravano tutte 58 microgrammi per metro cubo di Pm10, mentre 51 è stata la rilevazione a Crema e 55 a Soresina. Anche le più pericolose Pm2,5 continuano a restare su valori elevati. Sono gli ultimi di una lunga serie di valori preoccupanti che hanno caratterizzato questo periodo, sebbene ora i numeri sono in leggero calo (il 4 gennaio le centraline cittadine superavano i 60 µg/m³).

Insomma, se il 2019 si è chiuso in maniera abbastanza positiva soprattutto grazie alle numerose piogge, che hanno mantenuto bassi a lungo i livelli di smog, questo 2020 non inizia nel migliore dei modi. Non rincuorano neppure le previsioni: per la settimana, “insistono sulla regione condizioni di stabilità dovute alla presenza di un promontorio di alta pressione”, che favorisce l’accumulo di inquinanti nell’aria. Anche a causa di una ventilazione piuttosto debole e di un’elevata umidità.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti