Cronaca
Commenta12

Gatto bastonato riesce a trascinarsi verso casa, ma non sopravvive. Affranta la padrona

Foto di repertorio
Ennesimo episodio di brutale violenza sugli animali. Questa volta è successo a Motta Baluffi. Un gatto di tre anni di proprietà di un’anziana residente in paese è stato bastonato con violenza sulla schiena ed è morto due giorni dopo tra atroci sofferenze. Il micio, come sempre faceva, era uscito di casa per fare i suoi soliti giri nei dintorni, quando evidentemente ha incontrato qualcuno che con estrema crudeltà gli ha sferrato con un oggetto, quasi certamente un bastone, un violento colpo sulla schiena, spezzandogli la spina dorsale. Il povero animale, ferito gravemente, ha avuto comunque la forza di tornare a casa dalla sua padrona che all’inizio non aveva capito cosa era capitato ad uno dei suoi mici. “Perdeva l’equilibrio e aveva la coda paralizzata”. La diagnosi è arrivata dopo la visita dal veterinario, dove il gatto ferito è stato portato due volte. Le radiografie hanno rivelato che il gatto era stato colpito da una bastonata. “Non ho idea di chi possa essere stato”, ha detto la proprietaria, addolorata per la perdita del suo amico a quattro zampe e sconvolta dalla crudeltà del gesto.
Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti