52 Commenti

In via Bergamo procede la
ciclabile, posti auto in misura
ridotta a lavori ultimati

foto Sessa

Sono iniziati i lavori di realizzazione della pista ciclabile di via Bergamo nella parte più vicina al centro città: da qualche giorno il cantiere della ditta Cogni è operativo nel tratto tra piazza Risorgimento e il sottopasso ferroviario, la fase A dei lavori che proseguiranno poi in una successiva fase, tra il sottopasso e via Castelleone. Il cantiere dovrebbe chiudere il 30 aprile prossimo, come da ordinanza. In questa prima fase viene ristretta la carreggiata di via Bergamo con conseguenze anche sugli stalli di sosta laterali. Quando la pista sarà terminata, i parcheggi non saranno più perpendicolari ma paralleli alla sede stradale, come è avvenuto in viale Trento e Trieste. Una soluzione che implica la perdita di numerosi posti auto abitualmente utilizzati.  Se in questa prima fase i disagi dovrebbero essere limitati, nella seconda sono invece previste più limitazioni: senso unico di marcia in via Bergamo nel tratto compreso fra via Castelleone e via Crema, per il traffico proveniente da Piazza Risorgimento; obbligo direzionale diritto e sinistra all’intersezione via Castelleone-via Bergamo, per il traffico proveniente da via Castelleone; divieto di accesso ed obbligo direzionale destra e sinistra, all’intersezione via Bergamo-via Castelleone per il traffico proveniente da via Bergamo lato periferia.

Sarà inoltre posizionata la segnaletica per indicare il tratto di via Bergamo dove vige il divieto di accesso e il conseguente percorso alternativo per piazza Risorgimento, alle rotatorie di via Seminario-via Bergamo e via Seminario-via Castelleone e lungo le intersezioni del percorso alternativo: via Bergamo – Seminario – Eridano – Costone di Sotto – Milano – Ghinaglia  – piazza Risorgimento.

foto Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Quando sarà finita sarà come quella di viale Trento…. No schifo

    • Diretur

      Viale Trento Trieste non sarà perfetta ma è fondamentale tanto che si sente la differenza con via Giuseppina e via Ghinaglia dove si va allo sbaraglio

      • Jeppetto

        Via Giuseppina in bici, parlo per esperienza, è una “brutta” esperienza!

        • Diretur

          Terrificante. Dopo la scuola non c’è più sede protetta.. o si convive con i pedoni sul marciapiede o si rischia sulla strada.. per fortuna si può girare in via Villetta se si va in quella direzione.. e che dire delle auto in sosta vietata perennemente presenti davanti alla farmacia o al bar?
          Ma il problema sono le bici…

          • Jeppetto

            Auto sempre in sosta all’incrocio!… C’è anche il bancomat, il panificio, le poste…

  • Gianluca

    Quindi sono iniziati i lavori in un tratto dove non serve, restringeremo le carreggiate dove passano auto, autobus e pullman (poi sotto il voltone mi spiegherete che sicurezza), quando avevamo già una strada parallela (via F.Filzi) che sbuca esattamente nello stesso punto, solo 10 metri più in là. Ancora una volta continuate a fare di testa vostra senza ascoltare nessuno. Complimenti. Inoltre: perché non finite prima in Via Brescia? Oppure è già bella così?

    • fabry20023

      Spero solo che funzioni meglio di quella di Via Brescia, sabato scorso ancora acqua davanti ai negozi e abitazioni causata da pendenza sbagliata della ciclabile, pali segnaletici posizionati sulla stessa e, malgrado tutta la documentazione posta all’attenzione delle istituzioni, tutto tace. E noi paghiamo!!!!!

      • Gianluca

        Aspetto ancora un paio di settimane e poi scrivo. Sono due mesi che di fatto i lavori sono fermi e l’opera non può assolutamente essere considerata terminata (tant’è che gran parte dei ciclisti continuano ad utilizzare la carreggiata delle auto, un pò per abitudine un pò perché non vi è nessuna segnalazione dell’esistenza del percorso ciclabile per chi proviene da piazza Libertà). .

        • Jeppetto

          Esatto, non ci sono segnalazioni: un disastro…

    • Jeppetto

      Poi perché stringere così tanto la carreggiata? E’ assurdo, come in via Persico: nella ciclabile ci passa un’auto!…

  • paul

    Che peccato, pensare che esiste già il sottopasso che porta in via fabio filzi e da lì ci sono due vie a senso unico parallele dove era senz’altro meno impattante delimitare un percorso ciclabile.

  • YX

    Mi dicono che quelli del Cambo sono invece contentissimi che la facciano. Mi spiace per voi rosikoni, ma penso che serva. Qualche volta pensate anche alla periferia. Grazie di cuore. Quotidianamente le bici sono tantissime che vanno in via Filzi e via Bergamo…

    • Sbirulino19

      Quindi uno del “Cambo” è contento se per raggiungere il centro fa piú strada?

  • Brivido Cosmico

    Mamma mia, un disastro via l’altro. A parte la quantità enorme di posti auto eliminati, la carreggiata molto ristretta su una strada che tutto è fuorché cittadina perche porta verso una periferia, passano autobus e radiali, a 15mt c’è già un sottopasso molto usato, e la pericolosità delle auto che arrivando da piazza risorgimento dovranno frenare perché magari qualcuno deve parcheggiare. Assurdo. Io abito esattamente lì e vedere tutto ciò fa veramente incazzare. Tra l’altro in una giornata passano forse 3 biciclette? Poveri noi

    • YX

      lo dici te che abiti già in centro oppure ci vai parcheggiando con l’auto davanti al negozio… esiste anche la periferia della città!!!!!! altrimenti ci saranno sempre cittadini di serie A (centro) e di serie B (periferia).

      • ilaria

        Forse non si è accorto che i parcheggi per i residenti durante le ore di lavoro sono vuoti, santa tecla a pagamento è vuoto e prima sempre pieno… Uno che arriva dalla periferia o paese non sa più dove mettere la macchina l unica soluzione è il centro commerciale e il cuore della città morto

      • dido09cr61

        Ciò che si commenta non è la creazione delle ciclabili o meno, ma la loro collocazione
        ed esecuzione ; via Filzi è trafficata 10 volte meno ed è un rettilineo naturale con sottopasso già esistente, considerando che : verrà ristretta la carreggiata tra la pizzeria ed il negozio difronte,gli autobus che DEVONO svoltare dalla piazza per scendere in via Bergamo , rischiano di invadere la corsia opposta. Poi sotto la ferrovia le due corsie saranno strette a meno di 3 metri con raggio di curva a scendere molto più stretto con visibilità cieca ed essendoci obbligo di fermata per attraversamento pedoni/bici in via F. D’assisi e via Lazzari, immagina che rischi per tutti. Non si tratta di cittadini di serie A, B, o C ma di onestà intellettuale, togliere i parcheggi davanti ai due ristoranti senza crearne di nuovi , fa dubitare che tutto sia fatto per favorire i nuovi insediamenti gastronomici nel c.c. o no ?.

        • Diretur

          Il finale paranoico rovina un discorso largamente condivisibile

          • Jeppetto

            Discorso vero, ma qualche dubbio ce l’abbiamo…

      • Gemelli

        Risponda a me non vada oltre. Io abito in PERIFERIA e la ciclabile è UNA C….TA PAZZESCA.

        • Abiff

          Anch’io abito in periferia, e condivido in pieno.

        • YX

          Se mi permette io dico la mia come lei dice la sua e se voglio vado anche avanti, non mi faccio zittire da un simil fascistoide..
          e quindi, le dico che, a me, non me ne può fregar di meno se lei abita in periferia. grazie.

          • Gemelli

            Lei ha alzato i toni, io le ho risposto alzando i miei, crede davvero di offendermi dandomi del fascistoide? Detto da Lei,è un complimento. Stia sereno Buonasera.

          • Diretur

            Se nn ti offendi se ti danno del fascista allora hai un problema

          • Gemelli

            Sa perché non mi offendo? Perché tra razzista,omofobo, fascista ecc.ecc.,si stanno riempiendo tutti la bocca,e tante volte non sentono il puzzo delle cavolate che dicono, soprattutto non sapendo niente della vita delle persone,in questo caso la mia.( Io non ho mai offeso nessuno). Buona Serata.

          • Jeppetto

            Calma, calma! Siamo qui per proporre soluzioni alla giunta cremonese (che tanto se ne farà un baffo), non per farci fuori a parole!…

          • Abiff

            Che risposta tristemente vuota di contenuti.

    • Andrea

      Che sia un progetto di emme ci sta, ma di bici li ne passano tante. Poi nemmeno io l’avrei fatta eh, ma sicuramente non ne passano 3

      • Abiff

        Sì ma per ogni bici passano mille auto e qualcuno vorrà anche poter parcheggiare.

        • Andrea

          Ripeto perchè sia più chiaro: è un brutto progetto, non lo avrei fatto, ma non è assolutamente vero che passano 3 bici al giorno. Tutto qui. Io già mi lamentavo quando hanno passato a pagamento Santa Tecla, poi quel punto di via Bergamo è un tratto che mi sembra evitabile da chi va in bicicletta, ma dire che non passano bici è falsissimo.

    • Chicca

      Concordo

    • Jeppetto

      Concordo, carreggiata molto ristretta, e per che cosa? Terribile!

  • ilaria

    E vai di sensi unici inutili…… E impariamo a comprare le macchine che quando arrivi scendi e con la bacchetta magica le metti in tasca….. Complimenti già così avete rovinato il centro ora perché no roviniamo la periferia… Ma invece di buttare tutti questi soldi perché non pensate di togliere i blocchi di cemento sulla strada vicino allo stadio e aggiustarla… Che sono li da anni e hanno chili e chili di vernice delle auto!!!! No sarebbe troppo bello meglio andare avanti ad affossare una città che ormai è piena di righe blu e gialle peccato tutte vuote e le macchine continuano a girare per cercare un parcheggio… Complimenti

  • Marengon

    Il pastore cerca sempre di convincere il gregge che l’interesse delle pecore ed il proprio siano gli stessi. Evidentemente alle pecore va bene così… visto che si lasciano sempre convincere.

  • michele de crecchio

    Anch’io non sono convinto della soluzione adottata, in variante al progetto originale che prevedeva, più semplicemente, l’utilizzo del già esistente sottopasso pedonale di via Filzi. Alle osservazioni avanzate da più parti, aggiungo che la nuova soluzione sarà molto più scomoda e pericolosa soprattutto per i ciclisti che dovranno superare un dislivello maggiore, rischiando di essere investiti o di rimanere intrappolati in un sottopasso che spesso si allaga. In concreto penso che la maggior parte dei ciclisti continuerà a usare il sottopasso di via Filzi.

    • Abiff

      Sicuramente. Buona parte dei ciclisti se ne frega delle ciclabili.

      • Chicca

        Bravo! Hai ragione!

    • Diretur

      Penso anche io che si potesse fare via Filzi e usare poi una delle due viettine in zona Figlie per innestarsi su via Bergamo

    • Jeppetto

      Esatto, ha ragione, scomoda e pericolosa, ma c’era già l’altra… Perché buttare soldi, chi mi dà una risposta?…

  • Gemelli

    La ritengo la ciclabile più assurda che potevano costruire. Dove arriva? A un passo dalla tangenziale.

    • YX

      Arriva fino dove deve arrivare per servire anche la periferia!!!!!!!!!!!!!!!!!! non ci sono solo i figli di papà del centro…

      • Gemelli

        Ma dove deve arrivare? Senza alterarsi mi dia una risposta,poi se ne può parlare.

      • Romolo

        … sovrapponendosi all’apposito sottopassaggio per le biciclette e intralciando viabilità, parcheggi e attività commerciali.

      • Abiff

        E’ un po’ che i “figli di papà” non abitano in centro, bensì fuori città…

      • Gianluca

        Se fosse arrivata tramite via F.Filzi – Via S:Francesco D’Assisi anziché via Bergamo sarebbe stato assolutamente uguale, in quanto scorrono parallele e finiscono sotto il ponte della tangenziale a 10 metri una dall’altra.

  • Abiff

    Il Pedavena ed il Mexicali ringraziano.

  • palgar

    Da CremonaOggi del 21/10/19: “ Il passaggio della ciclabile lungo via S.Francesco d’Assisi aveva suscitato le rimostranze dei negozianti, della parrocchia e dei genitori della scuola per l’infanzia, in quanto avrebbe ostacolato la fermata delle auto lungo il marciapiede.”

  • Chicca

    Le ciclabili possono essere utili ma fino ad un certo punto ! Tanti ciclisti non le usano ! Il centro muore per mancanza di parcgheggi, con i soldi delle ciclabili creiamo parcheggi in più !!!

    • Diretur

      Se non lo sai, i fondi per le ciclabili arrivano da fuori e sono utilizzabili solo per le ciclabili.. che sono usate e salvano la vita.

      I parcheggi dove li faresti? Non puoi inventare spazio dal nulla e i parcheggi sotterranei hanno costi tali che nessuno poi li usa

      • Sbirulino19

        Il 50% lo paga il cittadino di Cremona, informati o evita di scrivere.

        • Abiff

          Bravo.

          • Jeppetto

            Pagare e tacere, questo è il problema… Meditate, gentes…