2 Commenti

Nutrie, la lotta si fa serrata:
a Vescovato e Grontardo
via alla caccia notturna

La lotta contro le nutrie si fa serrata in provincia di Cremona: i Comuni di Grontardo e di Vescovato hanno infatti emesso delle ordinanze relative all’abbattimento, consentendo di prolungare la caccia a questa specie da un’ora dopo il tramonto fino alle 24 (a mezzanotte e mezzo nel caso di Vescovato). Naturalmente ad essere autorizzati a questo tipo di caccia sono “gli operatori di tipo A e B, espressamente autorizzati con decreto, muniti di comprovata esperienza e regolare porto d’armi con uso delle stesse per attività venatoria”.

Gli abbattimenti, secondo quanto riporta l’ordinanza firmata dal sindaco di Grontardo, Luca Bonomi, dovranno essere “eseguiti il più possibile mediante l’organizzazione in squadre” e che naturalmente, “qualora si dovesse operare in prossimità di case, gli abitanti delle stesse dovranno essere avvisati del giorno e dell’ora dell’intervento”, il tutto sempre nel dispetto delle “distanze dalle abitazioni e dalle strade imposte dalla normativa vigente, adottando la massima cautela nel rispetto dell’incolumità pubblica”.

Questa decisione deriva dalla constatazione che il numero dei roditori è in continua crescita sul nostro territorio: secondo gli ultimi dati della Regione Lombardia, Cremona è la terza provincia per numero di animali in circolazione, con una popolazione stimata di 120.172 esemplari. Insomma, una vera e propria invasione, che diventa sempre più difficile contenere.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    Era ora !!!

    • Jeppetto

      Meno male! Superate le fazioni contrarie perché “sono anche loro creature di Dio!”…