Commenta

Investì ciclista di Pizzighettone
e poi fuggì. 38enne di
Codogno si costituisce

Si è costituito alla polizia locale di Codogno dicendo di essere l’investitore di un ciclista di 38 anni di Pizzighettone che non si era fermato a soccorrere. L’uomo, un 38enne di Codogno, è stato quindi denunciato per omissione di soccorso e lesioni colpose. L’incidente risale allo scorso 30 dicembre sulla via Emilia. Il 38enne di Codogno era alla guida del suo furgone quando improvvisamente aveva urtato il ciclista, che era caduto. Invece di fermarsi a soccorrerlo, si era allontanato, lasciando il ferito sull’asfalto. L’uomo era stato poi ricoverato in ospedale. All’inizio il suo quadro clinico aveva allarmato i medici che gli avevano riscontrato anche tre emorragie cerebrali, causandogli nel tempo danni seri e duraturi. Nel contempo erano partite le indagini per rintracciare l’investitore che nell’urto aveva perso la calotta dello specchietto retrovisore ricondotta quasi subito a un furgone Fiat Doblò. Giovedì scorso l’investitore si è presentato con il suo legale davanti al comandante per rendere dichiarazioni spontanee.

 

© Riproduzione riservata
Commenti