Cronaca
Commenta8

Ruba un'auto, provoca un incidente e fugge. Preso dopo inseguimento al cardiopalma

Inseguimento al cardiopalma sulla strada Codognese alle calcagna di un ladro di auto, alla fine bloccato e arrestato. E’ successo nel primo pomeriggio nei pressi della rotonda di Cavatigozzi, dove è iniziata la fuga, fino ad Acquanegra Cremonese, in località Casa dei Tocchi. A mettere le manette allo spericolato automobilista sono stati gli agenti della polizia stradale di Pizzighettone coordinati dal comandante, l’ispettore superiore Sonia Valsecchi, e dal sovrintendente Andrea Maffezzoni. L’uomo, un 25enne di Cremona, pregiudicato, aveva rubato una Seat Ibiza dal parcheggio di una palestra di via Antiche Fornaci, ma poi ha provocato un incidente, per fortuna senza feriti, ed è quindi scattata la segnalazione alla stradale. In poco tempo gli agenti lo hanno rintracciato e gli hanno imposto l’alt, ma il giovane non si è fermato. Ne è seguito un rocambolesco inseguimento terminato ad Acquanegra Cremonese, dove l’autista, sentendosi braccato, ha abbandonato l’auto ed è scappato attraverso i campi. Gli agenti non hanno desistito e lo hanno inseguito per tre chilometri fino a quando sono riusciti a fermarlo e a dichiararlo in arresto per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Ora è ai domiciliari in attesa del processo che sarà celebrato il 12 marzo. Al 25enne sono anche state addebitate numerose violazioni al codice stradale, come quella di aver provocato un incidente con fuga, omissione di soccorso e manovre pericolose alla guida, oltretutto con patente scaduta. Per uno dei poliziotti protagonisti dell’inseguimento è stato necessario ricorrere alle cure dei medici per essersi ferito passando in mezzo ai rovi per braccare il fuggitivo. La macchina rubata è già stata restituita. “Un episodio che testimonia come la risposta dei nostri agenti sia sempre pronta grazie ad una presenza su strada a tutto tondo”, ha commentato il comandante della stradale di Cremona Federica Deledda.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti