2 Commenti

Coronavirus, M5S: 'Cremona
trattata da territorio di serie B:
Regione dia sostegno a sanità'

Marco Degli Angeli, Consigliere regionale del M5S Lombardia, e il senatore pentastellato Danilo Toninell sono intervenuti sulla gestione regionale dell’emergenza legata alla diffusione del coronavirus: “Con l’emergenza Coronavirus abbiamo avuto la dimostrazione di come Cremona e la sua provincia sono trattate come territori di serie B. Anni di tagli, come il recente declassamento della Terapia Intensiva Neonatale, hanno messo in difficoltà l’ospedale di Cremona, che solo grazie al lavoro straordinario di tutto il personale sta gestendo un numero di pazienti affetti da Coronavirus purtroppo in aumento. I lavoratori della sanità pubblica, che è quella in prima linea in queste circostanze, suppliscono alle gravi carenze dell’amministrazione regionale ma non sono sufficienti”.  “Chiediamo a Fontana e Gallera – concludono – sostegno immediato alla sanità pubblica di Cremona e provincia, organizzando la gestione dell’emergenza coinvolgendo anche gli altri presidi regionali. Ci auguriamo che le difficoltà riscontrate in questi giorni si risolvano rapidamente. La Regione non perda altro tempo. L’emergenza va gestita, non subita”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roberto borsella

    Come fa a dire certe cose un consigliere regionale che prende si e no 300 preferenze? Non sa nemmeno qti abitanti ha Cremona se non andando su google.
    Ma a me queste affermazioni fanno imbestialire.
    Serie A serie B ma cosa guardano i due sopra fotografati …….. Marco cosa hai fatto per Cremona sino ad oggi? Enuncia con i tuoi 283/voti per le regionali quello che hai portato ai cittadini che rappresenti prima di dire stronzate simili. Davanti ad una emergenza cosa fa il super votato? Cerca consensi sputando veleno.
    Dai Marco illuminami su cosa farai e come intendi portare Cremona al centro della attenzione di Fontana e co.

  • Sbirulino19

    Questi grillini ormai hanno la stessa percentuale dei colpiti da corona virus in regione: lo 0,01%