3 Commenti

Venerdì della misericordia:
preghiera al Cimitero di
Cremona per tutti i defunti

Anche la Diocesi di Cremona ha raccolto l’invito della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana a recarsi nel cimitero della propria città nella giornata di venerdì 27 marzo per un momento di raccoglimento, veglia di preghiera e benedizione. Lo afferma il sito della Diocesi stessa. Questa mattina il vicario generale don Massimo Calvi, con don Pietro Samarini e don Ottorino Baronio, si sono recati al Cimitero di Cremona per questo “segno di suffragio e consolazione”.

“Questo semplice momento di preghiera – ha introdotto don Calvi – è lo specchio di questo tempo di emergenza che ci costringe a difenderci da un’insidiosa epidemia, a interrompere le relazioni, a stare lontano dai nostri cari ammalati e ricoverati in ospedale. E ci costringe persino a non raccoglierci con parenti ed amici per pregare per i nostri defunti e dare loro l’ultimo saluto”.

Per questo – ha continuato, ricordando la vicinanza spirituale del vescovo Napolioni e dell’emerito Lafranconi – «i vescovi italiani hanno voluto oggi questo momento di preghiera come occasione di suffragio, cioè di preghiera illuminata dalla fede nel Cristo morto e risorto, e di consolazione, perché sia di sostegno a tanti fratelli e sorelle, a tante famiglie che , colpite dal lutto, non hanno potuto stringersi intorno ai loro defunti».

Un segno di comunione, dunque, con tutta la comunità diocesana e con la Chiesa Italiana, che vive con sofferenza questo momento di prova, che è proseguito con una lettura del Vangelo e si è concluso con la benedizione del Cimitero.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Monica Ferrari

    Grazie, lj c è mio marito.
    Morto l anno scorso di cancro.
    Aveva solo 56 anni

  • KRIZIA..

    Monica,suo marito non sarà solo in un cimitero,ma sarà vicino a lei ,ovunque lei sia..mi creda !

    • Monica Ferrari

      Lo so. A me e ai miei figli.
      Sopra la nostra testa.
      Vigile , attento.
      Ci sorveglia.
      Grazie Krizia