Cronaca
Commenta5

Coronavirus, l'età dei nuovi poveri cremonesi varia tra i 40 e i 50 anni

Nuovi “poveri da coronavirus”: a causa della situazione di emergenza del Covid 19 le persone che hanno richiesto i buoni a Cremona hanno un’età media che va dai 40 ai 50 anni. L’assessore ai Servizi Sociali Rosita Viola, aiutata dal suo staff, sta incrociando tutti i dati per avere una fotografia più dettagliata dei nuovi poveri, cioè di tutte quelle persone che normalmente non ricevono aiuti e contributi dai servizi sociali, ma che a causa dell’emergenza hanno fatto richiesta dei buoni spesa. La fotografia servirà per il futuro. “Infatti – ha spiegato l’assessore – ora bisognerà capire se si tratta di un momento passeggero dovuto all’emergenza o se queste persone dovranno essere aiutate anche in futuro”, purtroppo tutto ciò fa pensare che la nuova emergenza abbia individuato una nuova fascia di povertà . Il Comune di Cremona, oltre alle 1218 domande dei nuclei famigliari che sono risultate in possesso dei requisiti previsti dall’avviso per l’assegnazione di buoni spesa, ha voluto aiutare altre 300 persone, prelevando dalle casse del Comune 80mila euro. Di questi, una cinquantina presentano fragilità non dovute al coronavirus, il resto sono invece già in carico ai servizi sociali.

Silvia Galli

 

© Riproduzione riservata
Commenti