Cronaca
Commenta11

Ats Valpadana ai cittadini: 'Raccolta fondi per sostenere le visite domiciliari'

L’Ats Valpadana chiede aiuto ai cittadini cremonesi e mantovani per sovvenzionare l’acquisto di materiali con cui effettuare le visite domiciliari, considerate da tantissimi esperti uno strumento indispensabile per contenere il virus. In provincia le cosiddette ‘Usca’, ossia i medici che effettuano le visite domiciliari in collaborazione con i medici di base, sono partite da qualche settimana e oggi l’Azienda sanitaria che sovrintende alle province di Cremona e Mantova lancia un appello alla generosità dei cittadini per provvedere all’acquisto dei dispositivi di protezione individuale, saturimetri, ed altro materiale necessario per le cure domiciliari. Attivato quindi un conto corrente dedicato, IBAN IT 72 B 05696 11500 000033001X70, con causale “emergenza coronavirus”, indicando nome cognome codice fiscale e indirizzo nel caso la donazione provenga da provato cittadino, oppure Ragione Sociale, Partita IVA, ed indirizzo in caso la donazione sia effettuata da un’azienda o associazione.

“Chiunque lo desideri potrà supportarci in questo grande impegno a favore del nostro territorio così duramente colpito dal Covid-19”, scrive l’azienda pubblica.  “Ogni contributo, anche il più piccolo, sarà per noi preziosissimo. Tutte le donazioni saranno rendicontate e rese pubbliche. Aiutateci a sostenere le attività territoriali impegnate a combattere una durissima battaglia per curare i nostri concittadini delle province di Mantova e Cremona”.

© Riproduzione riservata
Commenti