Commenta

25 Aprile, Sinistra per Cr:
'Abbiamo bisogno della
Libertà come dell'aria'

FOTO DI REPERTORIO

Il contributo di Sinistra per Cremona – Energia Civile, alla Festa della Liberazione che si celebra oggi.

Quest’anno il 25 Aprile ha per tutti gli italiani un sapore diverso; un 25 aprile a cui speravamo di giungere finalmente liberati dalla pandemia che ci opprime da oltre due mesi, ma da cui ancora siamo soggiogati.

Avremmo voluto ritrovarci tutti in piazza, uniti fisicamente in un abbraccio collettivo per festeggiare la Libertà riconquistata grazie al sacrificio dei Partigiani e di tutti coloro che coraggiosamente si opposero al regime fascista; ma anche per festeggiare quella libertà che oggi volevamo ritrovata e invece dobbiamo accontentarci di stringerci virtualmente, ciascuno dal proprio balcone con la propria bandiera cantando tutti insieme Bella Ciao e l’Inno d’Italia in una solitudine collettiva che un po’ ci fa paura e un po’ ci rinfranca. Un canto corale per ringraziare chi ci liberò 75 anni fa dal nazi-fascismo ma anche per ringraziare oggi tutti coloro che si sono sacrificati e si stanno battendo in prima linea per liberarci dalla pandemia.

Forse mai come quest’anno ogni cittadino italiano avrà la più profonda consapevolezza del significato del 25 Aprile, festa della Liberazione e di una Libertà riconquistata.

Ognuno di noi sta sperimentando sulla propria pelle cosa voglia dire essere privati solo di una parte delle nostre libertà garantite dalla Costituzione Repubblicana e la sensazione di insopportabile oppressione che solo 60 giorni di quarantena forzata sta generando in tutti noi.

Oggi spesso diamo per scontate quelle Libertà come diamo per scontata la presenza di ossigeno nell’aria che respiriamo.

Ma oggi più che mai, i numerosissimi lutti che hanno stravolto la vita di molte famiglie cremonesi e italiane, ci hanno fatto comprendere che nulla può darsi per scontato.

Abbiamo bisogno della Libertà come dell’aria che respiriamo e dobbiamo mantenere vivo il ricordo di chi allora come oggi, ha sacrificato la vita per gli altri.

A chi ancora oggi, ogni anno tenta di cancellare quella memoria che ci unisce e ci fa sentire intimamente Italiani risponderemo in coro dai nostri balconi viva la Libertà, Viva il 25 Aprile.

© Riproduzione riservata
Commenti