2 Commenti

I giovani della Lega:
'Un drive-in per far tornare
il cinema a Cremona'

Il gruppo Giovani della Lega Nord di Cremona si fa sentire per criticare la gestione dell’emergenza a livello locale e portare proposte per uscire dalla crisi economica e sociale che il virus sta lasciando nel tessuto cittadino. “La nostra città – afferma in un comunicato Manuel Gelmini, coordinatore provinciale Lega Giovani di Cremona  -è stata in questi mesi martoriata prima da un virus che ha cambiato le vite di tutti noi, poi da un governo che ha scaricato le proprie colpe su Regione Lombardia, operazione politica a cui ha partecipato anche il sindaco Galimberti, che ha preferito polemizzare in televisione piuttosto che intavolare un dialogo veramente costruttivo. Ora i cremonesi pretendono risposte per affrontare la crisi economica e sociale che ci colpirà nei prossimi mesi, per questo abbiamo deciso di presentare alcune proposte con la speranza di aiutare la cittadinanza ad affrontare serenamente il ritorno alla normalità.”.

Le proposte della Lega sono in parte già state lanciate dall’amministrazione comunale, ad esempio l’ampliamento gratuito dei plateatici. Una cosa nuova invece è l’idea di “allestire un’area che funga da cinema e teatro drive – in, dove i cittadini possano assistere direttamente dalle loro auto e in totale sicurezza a film e rappresentazioni artistiche”. “A sostegno delle famiglie, per andare incontro alle esigenze di quei genitori che hanno ripreso a svolgere le proprie attività lavorative, vorremmo che il Comune utilizzasse le strutture a disposizione, come quelle scolastiche, per organizzare centri estivi, dove i bambini possano essere seguiti da educatori professionisti, in conformità con le norme sanitarie.

Vogliamo poi ricordare che c’è l’intero settore delle associazioni sportive dilettantistiche, di cui nessuno parla, che in questi mesi ha visto l’annullamento forzato delle attività con il conseguente azzeramento degli introiti. Noi pensiamo che sia questo il momento per cominciare a studiare incentivi ed azioni ad hoc da mettere in campo fra qualche settimana, nella cosiddetta fase 3. I giovani vogliono tornare a praticare sport e lo vogliono fare in totale sicurezza.

Ci auguriamo che la giunta dimostri di saper raccogliere le istanze che vengono da molti giovani e dalle parti sociali che nella Lega hanno trovato un megafono attraverso cui esprimersi e che abbandoni le sterili polemiche finora condotte dal Sindaco nei confronti del Presidente Fontana e della sua amministrazione.”

“Ho accolto con piacere le proposte dei giovani della Lega”, aggiunge il capogruppo in Consiglio Comunale Alessandro Zagni. “Ci siamo confrontati in videoconferenza e sono emerse idee per il rilancio di Cremona. Sono contento di poter dar voce in Consiglio Comunale ai giovani cremonesi: quelli che studiano, che vogliono divertirsi, che fanno sport, che si organizzano in gruppi e associazioni, insomma tutti coloro che amano Cremona e che si mettono a disposizione per far ripartire la nostra città in questo momento difficile. Le idee e le richieste dei giovani cremonesi troveranno sempre il sostegno della Lega, ed insieme ai colleghi consiglieri porteremo queste loro idee in consiglio comunale”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Acciaio Rapido

    Non só se sono peggio i selfie o le proposte

  • roberto ruffo

    avete visto troppi film americani sugli anni 50/60