71 Commenti

Fiab, le proposte per ripartire:
'Più isole pedonali e ztl, ne
beneficeranno bar e negozi'

La Fiab di Cremona ha presentato alla Giunta Comunale le proposte per una ripartenza all’insegna della bicicletta, mezzo pulito che, si legge nella lettera inviata qualche giorno fa a tutti gli assessori, “consente di mantenere il distanziamento sociale, è economica, è un’attività aerobica utile a rafforzare le difese immunitarie, non inquina perché non consuma carburanti fossili: considerando che abbiamo davanti almeno 5 mesi di bella stagione, la bicicletta è il mezzo d’elezione per la mobilità d’emergenza! Una grande sperimentazione estiva per testare la fattibilità e l’efficacia di questa misura e prendere così lo slancio per l’autunno”.

Seguono le proposte, firmate dal presidente di Fiab Cremona Piercarlo Bertolotti. La Fiab ha in essere una convenzione col Comune che prevede tra l’altro: promozione dell’uso delle due ruote, collaborazione in sede tecnica nella progettazione e gestione delle ciclabili; apertura dell’ufficio nei giardini di piazza Roma. In primo luogo si chiede di “creare percorsi preferenziali per le biciclette a integrazione delle attuali piste ciclabili, realizzando nuove bike-lane con tracciamento di strisce sulle carreggiate e utilizzo di dispositivi modulari tipo barriere New-Jersey per delimitare provvisoriamente delle zone in alcune strade”. Si passa poi a un tema che suscita sempre forti reazioni contrapposte, quello della convivenza tra automobili e biciclette:  “Mantenimento di tutte le ZTL potenziando la protezione di quelle ancora senza telecamere; istituzione di vere Zone 30 nei quartieri, al di fuori degli assi principali utilizzando i ‘cuscini berlinesi’, ovvero un particolare dissuasore di velocità per le auto, agli ingressi del quartiere.

NUOVE AREE PEDONALI – Viene riproposta un’idea già presente nelle intenzioni della passata amministrazione, ossia la “estensione della Zona pedonale comprendendo Via Capitano del Popolo e Via Gramsci, con chiusura del corridoio Via Manzoni-Piazza Stradivari-Via Verdi da giovedì a domenica. Ipotizzare nuove zone pedonali: un esempio può essere in Via Robolotti dove permettere plateatici ai negozi e ai bar; estensione zona pedonale su Corso Garibaldi fino alla chiesa di S. Agata e trovare una soluzione per arrivare al parcheggio di Villa Glori (eventuale sistema automatico di disattivazione dell’infrazione sotto la telecamera per chi va al Park)”.
Inoltre la Fiab chiede di “studiare senso unico in Corso Garibaldi da Piazza Risorgimento fino alla chiesa di S. Luca e ampliamento fascia pedonale a lato marciapiede a beneficio delle attività commerciali; ampliamento fascia pedonale zona marciapiede in Corso Vittorio Emanuele davanti a tutti i negozi, con fioriere o arredo urbano, per scoraggiare il parcheggio abusivo già vietato, ma perennemente infranto”.

La proposta di Fiab per le ‘zone 30’ a Cremona

Tra le altre proposte: la possibilità per i commercianti di installare reggibiciclette davanti alla loro attività senza costi occupazione suolo pubblico; incentivi al ‘Bike to Work’, anche con premialità aziendali; avvio di una nuova manifestazione d’interesse per operatori di Bike Sharing free floating tipo Mobike per biciclette normali, a pedalata assistita, monopattini elettrici; nuove rastrelliere modello “Verona” (vedi foto sotto) invece di quelle utilizzate finora, scomode e non sicure per il contrasto al furto; Velostazione presso la Stazione ferroviaria, per contrastare il furto delle biciclette ed offrire un servizio sicuro ed efficiente ai pendolari; campagna di comunicazione (manifesti, pannelli, cartoline, social, web) con lo scopo di sensibilizzare i cittadini e le aziende alla mobilità attiva, attraverso la quale comunicare tutti i percorsi ciclopedonali cittadini indicando lunghezza e minuti di percorrenza (tipo Metrominuto per i pedoni)”.

Il deposito di biciclette accanto alla stazione di Monza

Le rastrelliere ‘Verona’

© Riproduzione riservata
Commenti
  • maumamaro

    Sbagliare è umano, perseverare nell’errore è …. roba da cremonesi.

    • topo2020

      Non di tutti i Cremonesi, ma solo di QUEI Cremonesi!

      • Chicca

        Esatto

  • YX

    brava FiAB.
    Proponi altre piste.
    Basta smog.

    • Abiff

      Tu prediligi quelle di polvere bianco, di piste, a quanto pare…

      • YX

        Forse sei tu quello.

  • You

    Sì, come no. ZTL e piste ciclabili hanno sempre contribuito ad aumentare la chiusura delle attività, solo nelle loro teste aiuterà gli esercizi commerciali del centro…

    • L’Alter Ego – My 2¢ Edition

      Non sempre è così:
      https://www.ilpost.it/2019/01/26/oslo-rimozione-parcheggi/
      Ma sicuramente lì è diverso perché questo e perché quello.

      • Joker

        Mi chiedo perché si debbano fornire link a siti che nessuno conosce.

        • L’Alter Ego – My 2¢ Edition

          Scusa. Prossima volta ti linko un servizio di Barbara D’Urso.

          • Joker

            L’importante è che non siano link di uno che scriveva sull’Unità, sarà stato anche per i suoi articoli che ha chiuso con quasi 120 milioni di di debito.

        • Diretur

          Se nn conosci IlPost il problema è tuo, però

          • Joker

            Mi sa che il problema è più di chi lo conosce…

      • Abiff

        Quindi la bicicletta è di sinistra?

    • Abiff

      Fatti alla mano, Cremona è così. Pensate che la nostra città è già 4a in Italia per isola pedonale, e la prima è Venezia…

      • dido09cr61

        La spesa come la fanno ? vanno ai centro commerciali in bici col carretto attaccato ? . se fossero coerenti farebbero cosi, invece ci scommettiamo che usano il mezzo a 4 ruote immatricolato a loro nome ?

        • Abiff

          Eh no!! E qui casca l’asino Fiab! I centri commerciali sono in tangenziale e non ci puoi andare in bicicletta.

          A meno che… non rendono anche la tangenziale Zona 30 …

  • Abiff

    La Fiab con i suoi iscritti rappresenta lo 0,5% dei cremonesi. BASTA DIKTAT.

    • Abiff

      E ripropongono il già fallito Mobike!! Dei veri geni!!

    • dido09cr61

      esatto e nessuno di loro è rappresentante eletto. Ma che potere hanno nel disporre e decidere per tutti ??? rendetevi palesi ( nome ,cognome ecc. )

      • Abiff

        Beh il capo è un certo Bertoletto, Bortolotti, Portofino, non ricordo, comunque c’è

  • Diretur

    Sbaglia la Fiab, a me piacerebbe bere un caffè tra macchine che cercano parcheggio, andare per negozi in un corso Campi modello via Ghisleri e mi chiedo perché un locale tipo Lattelier nn abbia messo un bel dehor in porta Venezia come quello che aveva in via Mercatello… Che schifo le zone pedonali

    • Abiff

      L’Olanda, il Paese con più bici pro-capite, è 16esimo come aspettativa di vita della popolazione. La Germania, che è terzo per le bici, è 27esimo.

      L’Italia, che non figura nel Top Ten dei ciclisti, invece è 4a per aspettativa di vita. Più pedali, più muori…

      https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_life_expectancy

      • Diretur

        Miseriaccia, ma a Oslo non ti hanno ancora selezionato per il Nobel? Hai trovato una corrispondenza biunivoca infallibile!

        • Abiff

          Temo che il mio Nobel sarà postumo …

        • bvzpao

          la chiamerei correlazione, la corrispondenza biunivoca è proprio altro

      • Franco Ferrari

        Esiste anche una corrispondenza statisticamente significativa fra l’aumento della temperatura globale e il calo del numero di pirati negli ultimi 200 anni. Più pirati, meno caldo….

        • Abiff

          Ma cosa dice. I pirati ci sono ancora, eccome.“Since 2005, many international organizations have expressed concern over the rise in acts of piracy”

          https://en.wikipedia.org/wiki/Piracy_in_the_21st_century

          • Franco Ferrari

            Soprattutto in Somalia, che infatti è uno dei paesi che produce meno CO2, quindi che incide meno sul riscaldamento globale.
            Veda “Piracy as a Preventor of Tropical Cycpis” (Henderson R., 2006 in The Gospel of the Flying Spaghetti Monster, Villard, New York.
            Volendo e forzando la statistica si può dimostrare tutto e il contrario di tutto, anche che andare in bicicletta nuoce alla salute.

          • Abiff

            Appunto.

          • Franco Ferrari

            Assolutamente no. Molto meglio l’Olanda.

          • Abiff

            Scelta sua, ma in Olanda si muore prima (pedalando……)

  • roberto ruffo

    cari signori della FIAB io quando vado a lavorare (soprattutto in estate), voglio arrivarci fresco e riposato non stanco e sudato come un porco

    • Abiff

      …e scommetto d’inverno non vuole respirare a pieni polmoni tutti quei pm10, prodotti per oltre il 50% dal riscaldamento domestico/terziario/commerciale/industriale.

    • Eugenio Rotelli

      Por’anima

      • Abiff

        Rispetto per i lavoratori, prego.

        • Chicca

          👍

        • Eugenio Rotelli

          Laurent de crema a mangia i suda a laura i trema

  • Roberto Regonelli

    Tante belle iniziative che si tradurranno tutto un “flop”. Il Cremonese non è avvezzo a queste cose, è per sua cultura pigro e indolente, se non può utilizzare la propria autovettura, in centro a far compere non va. Si recherà certamente alla Coop.

    • YX

      Lo dici te.
      Le famiglie e i 40enni le stanno usando molto.
      Se ti sei adagiato fatti tuoi.
      Servono più piste.
      Meno auto.

      • Abiff

        L’80% dei cremonesi non usa la bici per gli spostamenti. Questo lo dice il Comune di Cremona.

      • Joker

        I dati non dicono questo, chi le usa è una sparuta minoranza

      • Caber

        più che altro servono percorsi e piste fatti bene e comodi da usare, l’opposto di quello che è stato realizzato negli anni

        • YX

          Provali, esci di casa, ossigena la testa e vedrai che usare la bicicletta sarà molto meglio che andare i auto..
          I percorsi ci sono, si possono migliorare.
          Contribuisci, partecipa attivamente

          • Caber

            O forse so che sono scomodi e malfatti perchè già li uso?

          • YX

            Bravo, però potresti fare di più.
            Sbattiti e segnala al Comune ed alla Fiab gli errori fatti. Invece di lamentarti e basta.

          • Caber

            Premesso che alla FIAB non segnalo nulla visto che non sono socio e non è un mio consulente (quindi per me sono emeriti estranei).
            Chi ti dice che non l’abbia già fatto?

          • Abiff

            Come ho fatto anch’io.

          • Abiff

            E in qualche punto anche pericolosi perché non a norma di sicurezza.

  • dido09cr61

    da corso garibaldi al parcheggio di villa glori NON CI SONO SOLO I FRUITORI DEL PARCHEGGIO ! CI SONO centinaia di residenti che hanno il diritto di arrivare a casa propria con l’auto ( con o senza garage ),

    • Abiff

      Il “diritto” è un concetto flessibile. Da quando la maggioranza dei cremonesi ha votato l’attuale amministrazione ciclo-centrica, ce la cucchiamo.

  • dido09cr61

    ATTENZIONE le zone 30 inducono al presunto transito dei ciclisti anche nei sensi unici, ma il cds prevede che questa eventualità si possibile solo con apposita segnaletica e larghezza della carreggiata non inferiore a 4.30 circa. quindi per fare ciò si dovrebbere TOGLIERE TUTTI i parcheggi su un lato di corso garibaldi da San Luca fino alla svolta di via villa glori…. Lo dite voi ai ” bottegai del corso “???

    • Abiff

      Dai, diamo il colpo di grazia a Cremona, così potremo pedalare come nel Sahara.

  • bvzpao

    la fiab ha perso credibilità proprio a causa delle ciclabili per le quali ha fatto da consulenza-. comunque l’odio per le auto non porta a benefici. e poi vorrei tanto che i ciclisti le usassero queste piste (ripeto venite in via Brescia)

    • Abiff

      Bravo, ottimo intervento, pacato e sensato. Merce rara oggi…

    • Gianluca

      Fatta male, recentemente riasfaltata in alcuni punti ma praticamente tutto è come prima (e se si formavano le pozzanghere prima, si rifanno tali e quali). Inoltre metà dei ciclisti che passano da via Brescia non a utilizza.

      • Caber

        Per forza, hanno fatto la pista ciclabile da una parte, quando la pista di via persico e il sottopassaggio di via brescia sono dalla parte opposta.
        Il tutto per una pista stretta, buia e piena di buche e tombini non a livello stradale…

      • YX

        Non è vero

    • YX

      la FiAb negli ultimi anni ha aumentato la credibilità… prima non sapevo neanche che esistesse…

  • Cristiano

    Ben vengano le ciclabili, sono il futuro. Chi non è d’accordo è ormai “vecchio” oppure ha interessi da preservare.

    • Abiff

      Le ciclabili sono il futuro? Il 33% dei cremonesi ha dai 60 anni in su, dato in crescita, con gli acciacchi che arrivano è naturale che la bici sarà da loro usata sempre meno.

      https://www.tuttitalia.it/lombardia/26-cremona/statistiche/popolazione-eta-sesso-stato-civile-2018/

      • Seppe Marin

        Già ma se vanno in macchina o in motorino, agli acciacchi si devono sommare: lo stress, l’inattività fisica che accoppa più dell’alcool, la devastazione fisica dalle fibre muscolare che spegne la risposta immunitaria dell’organismo
        🙈🙉🙊provato sulla mia pelle.

    • YX

      bravo. Mi associo

  • Andrea Sandon

    …,la domanda sorge spontanea….ma il mancato introito per l’abolizione del odiato e obsoleto automobilista se lo accolleranno i ciclisti…?
    Battutina a parte sarebbe cosa buona e giusta dotare i cari ciclisti di assicurazione obbligatoria , alla pari di tutti i veicoli che circolano su strade pubbliche…
    Anche a livello sanzionatorio sognerei tanto che non venissero usati due pesi differenti…come ad oggi accade regolarmente…
    Altrimenti riscriviamo il codice della strada e diamo la possibilità legale di infrangere qualsiasi norma che il buon senso civile dovrebbe altresì imporre..
    Se non mi sono spiegato bene sono sempre pronto a tradurre il tutto…

  • CommanderKeen

    “avvio di una nuova manifestazione d’interesse per operatori di Bike Sharing free floating tipo Mobike”
    Errare è umano, perseverare è diabolico.

    • Abiff

      Al cospetto della Dea Bicicletta, Salvatrice del Mondo, tu bestemmi. 😉

  • Joker

    Sono proprio curioso, se un commerciante chiedesse di mettere un reggibiclette davanti alla propria attività dove c’è uno stallo blu, quale sarebbe la risposta del Comune?

    • Abiff

      Mah, secondo me non lo chiederebbe perché è lì che potrebbe parcheggiare un cliente. Ma se lo chiedesse al Comune, quest’ultimo non solo darebbe il permesso ma chiuderebbe anche tutta la via al traffico.

  • Seppe Marin

    Già ma se vanno in macchina o in motorino, agli acciacchi si devono sommare: lo stress, l’inattività fisica che accoppa più dell’alcool, la devastazione fisica dalle fibre muscolare che spegne la risposta immunitaria dell’organismo
    🙈🙉🙊provato sulla mia pelle.
    Persino ai pazienti di particolari patologie degenerative, viene caldamente consigliato l’attività fisica.
    Poi, se il problema è quello del commerciante cremonese, giudio tartassato, monnezza, affitto…che vuole il carro merci per “battere cassa”, quello è un altro discorso

    • YX

      Mi associo.

      • Abiff

        Non ne dubitavo.