2 Commenti

Cittadinanza onoraria a
Samaritan's Purse approvata
all'unanimità in Consiglio

I rappresentanti dei Samaritani in Comune (foto d'archivio)

Il consiglio comunale di Cremona ha approvato all’unanimità il conferimento della cittadinanza onoraria ai volontari della Ong Samaritans’s Purse, che era stato inizialmente proposto attraverso una mozione presentata da Carlo Malvezzi e altri consiglieri, ma poi condivisa dall’intero Consiglio con un Ordine del Giorno. Un modo per ringraziare le 75 persone, medici, operatori sociosanitari e tecnici, che dal 17 marzo hanno sostenuto il nosocomio cittadino con un ospedale da campo “con 68 posti letto tra intensiva (8) pre-intensiva (60), portando un importante fattivo contributo nella lotta al Covid19 nel momento più critico dell’emergenza, pur consci dei rischi pericoli connessi” si legge nel documento.

“Questo gesto straordinario di solidarietà di amicizia nei confronti della nostra comunità ha permesso di supportare l’eccellente lavoro del nostro personale sanitario con il quale hanno lavorato in perfetta sintonia, permettendo di assistere salvare tantissimi pazienti che grazie loro hanno potuto essere curati nella nostra città” hanno scritto i firmatari, chiedendo che la città di Cremona desse “un tangibile significativo riconoscimento ai medici e agli operatori della Samaritan’s Purse che, nel pieno dell’emergenza sanitaria, hanno lasciato le proprie famiglie le proprie case per assistere curare gratuitamente nostri concittadini”.

Dopo l’illustrazione della mozione, il proponente ha chiesto che la mozione venisse condivisa da tutti. A questo punto il presidente del Consiglio Paolo Carletti ha sospeso brevemente la seduta per dare modo ai consiglieri di confrontarsi su questa proposta. Alla ripresa dei lavori è stato presentato un ordine del giorno, condiviso da tutti i gruppi consiliari, per il conferimento della cittadinanza onoraria alla Ong americana.

Il sindaco Gianluca Galimberti ha ringraziato i consiglieri tutti per questa unità d’intenti e, rifacendosi agli interventi dei consiglieri Enrico Manfredini e di Maria Vittoria Ceraso, ha esteso il riconoscimento dell’amministrazione “a tutti coloro che si sono prodigati in questo momento così difficile, medici, operatori sanitari, realtà varie, società pubbliche e private, Forze dell’Ordine, Esercito, Polizia Locale, e semplici cittadini: ognuno di loro ha dato un contributo importante”. Il Sindaco, sottolineata anche l’importate opera di coordinamento, ha dichiarato che “è stata donata una marea di umanità alla nostra città e questo atto è un importante gesto di speranza”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    Peccato non aver potuto assistere in diretta streaming al Consiglio Comunale di oggi con il corposo ordine del giorno (30 punti), come invece avvenuto l’11 marzo scorso. Per la verità i punti all’ordine del giorno fino al 20° erano già presenti nella comunicazione del 4 marzo relativa al Consiglio dell’11, ma in quella seduta in diretta streaming si trattò solo il punto 30 (approvazione del bilancio di previsione 2020/2022).
    In entrambi i casi il Presidente del Consiglio Comunale ha comunicato, ai sensi dell’art. 81 del regolamento, l’assenza del pubblico, senza far menzione alcuna alla diretta streaming, che è avvenuta l’11 marzo, ma non oggi 25 maggio.
    Oggi ci si è limitati a diffondere, fino ad ora, un filmato reperibile su You-tube relativo alla doverosa cittadinanza onoraria assegnata ai Samaritan’s purse nel quale il Sindaco pronuncia un discorso di oltre 7 minuti con applauso finale di tutto il Consiglio e qualche fotografia.
    Pensandoci meglio, forse la diretta streaming si poteva fare l’11 marzo ma non oggi per motivi regolamentari o di opportunità che mi sfuggono.

    • Jeppetto

      I motivi li fanno sfuggire quasi sempre… Anche senza opportunità 🙁