Cronaca
Commenta7

Aggredisce carabiniere dopo la lite con la compagna: nei guai 29enne egiziano

Ha cercato di colpire la ex compagna, ha aggredito un carabiniere ed è risultato irregolare sul territorio nazionale, in quanto la sua richiesta di permesso di soggiorno era stato rigettato: una notte di ordinaria follia in via Giusti a Soresina, dove i residenti sono stati disturbati dalle urla provenienti da un’abitazione, poco prima di mezzanotte, al punto da ritenere necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

A litigare ra una coppia: un egiziano 29enne, pregiudicato, e la ex compagna, una donna di 33 anni, con cui aveva chiuso la relazione da poco. La discussione, che era nata per il mancato accordo sull’affidamento della figlia, è degenerata in violenza: l’egiziano ha infatti crcado di aggredire la donna, ma è stato prontamente bloccato da un Carabiniere intervenuto sul posto. Il 29enne ha però spinto a terra il militare, e ne è nata una colluttazione, finché i colleghi non sono intervenuti per immobilizzare l’aggressore e mettergli le manette ai polsi.

Successivamente, con la procedura di identificazione, lo straniero è risultato essere irregolarmente presente sul territorio nazionale, in quanto nei suoi confronti risultava esserci il rifiuto al rilascio del permesso di soggiorno. L’uomo è stato quindi processato per direttissima nella mattinata del 3 giugno: decidendo di patteggiare 6 mesi di reclusione, pena sospesa.

© Riproduzione riservata
Commenti