Ultim'ora
Commenta

Asili nido aperti
durante il lockdown:
esposto in Procura

(foto di repertorio)

Asili nido aperti a Cremona e nel piacentino nonostante i divieti. La segnalazione arriva da un cittadino cremonese titolare di un asilo nido in provincia, che pur ribadendo la necessità di trovare una soluzione all’esigenza delle famiglie, sottolinea come le norme debbano essere rispettate. La riapertura è fissata infatti per il 15 giugno. E’ stato quindi presentato un esposto alla Procura , alla Guardia di Finanza, ai Carabinieri di Piacenza oltre che all’ispettorato del lavoro e all’Ats Val Padana in cui si legge: “Essendo noi un Ente Gestore di Servizi all’Infanzia, costretto da più mesi, nel pieno rispetto della normativa, alla chiusura forzata della nostra struttura, chiediamo, a tutela di tutti gli operatori ed addetti, che venga attivato un controllo sull’attività svolta”. La richiesta è stata inviata perché “si possa fare la giusta chiarezza in un momento come questo in cui in molti, con grandi difficoltà e sacrifici economici personali, mantengono comunque un comportamento rispettoso delle norme e pare che invece altri infischiandosene della salute pubblica e delle norme agiscano in modo scellerato”. Le strutture interessate sarebbero almeno tre nel comune di Cremona e una appena oltre il Po, anch’essa però frequentata da bimbi cremonesi. E su Facebook sarebbero anche sbucate decine di foto, risalenti al periodo di maggio, che confermerebbero quanto segnalato.

© Riproduzione riservata
Commenti