Commenta

Rinvenuto cadavere
con un colpo di pistola
alla testa: giallo a Crema

Un corpo privo di vita, un colpo di pistola in mezzo alla fronte, un cantiere edile: questi gli ingredienti dell’ennesimo giallo in territorio Cremasco. Il cadavere, di un uomo sui 30 anni, è stato trovato nella mattina di lunedì dagli operai che avrebbero dovuto iniziare il turno di lavoro presso il un cantiere edile in via Mazzolari, zona Sabbioni.

I soccorritori del 118, chiamati dagli operai, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Secondo i lavoratori, sabato, quando erano in cantiere, corpi non ce n’erano. Dunque il delitto si sarebbe consumato tra la notte di sabato e quella di domenica.

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia di Stato, con il vice questore Bruno Pagani, coadiuvati dalla Squadra Mobile di Cremona, diretta da Zelica Ferrauto. Dopo aver delimitato l’area, gli uomini della Scientifica, hanno avviato i rilievi del caso per delineare la dinamica di quanto accaduto. A metà mattinata sono arrivati anche il medico legale e il magistrato di turno, Davide Rocco. Ancora non nota l’identità del deceduto, un uomo dalla apparente età di circa 30 anni.

ab – lb

 

© Riproduzione riservata
Commenti