Commenta

Notte di S. Lorenzo,
suggestivo spettacolo
al Museo del Cambonino

Per la notte di San Lorenzo torna, nella suggestiva cornice del grande cortile del Museo della Civiltà Contadina “Il Camnoni Vecchio” (viale Cambonino, 22), il Microfestival di Musica Antica e Teatro, rassegna organizzata dal Settore Cultura e Musei del Comune in collaborazione con Auser Insieme Università Popolare della LiberEtà e con il circolo Acli Padre Silvio Pasquali.

L’appuntamento è lunedì 10 agosto alle ore 21, quando andrà in scena lo spettacolo dal titolo …una notte vicino a casa sua sentì un delicato suono. Roberto Cascio, direttore artistico del Microfestival, darà voce ai pensieri di Galileo Galilei eseguendo al liuto musiche di Vincenzo Galilei, compositore, teorico musicale e liutista, padre del famoso astronomo e fisico. Alla versatile capacità artistica di Roberto Cascio si devono la ricerca e l’elaborazione del testo, nonché l’interpretazione musicale dei brani, ingredienti che fanno dello spettacolo qualcosa di particolarmente originale ed unico nel suo genere.

Al termine dello spettacolo, quale omaggio alla Notte di S. Lorenzo, il Gruppo Astrofili di Cremona curerà la proiezione commentata del cielo così come lo vedeva il grande Galileo Galilei. Dopo la pausa estiva, il Microfestival riprenderà il 26 settembre con una giornata giornata dedicata alla tragedia greca. L’ingresso è libero e gratuito e sarà garantito il necessario distanziamento tra le persone nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19.

© Riproduzione riservata
Commenti