13 Commenti

Stragi di api nel Soresinese:
milioni di insetti
morti, è allarme

Dopo i casi nel viadanese la morìa di #api arriva anche nel soresinese. Nel fine settimana colpite centinaia di arnie con milioni di api morte. Ats e Forestali al lavoro per trovare le cause

MILIONI DI API MORTE NEL WEEKENDDopo i casi attorno a Viadana, la morìa di #api arriva anche nel soresinese. Nel fine settimana colpite centinaia di arnie con milioni di api morte. Ats e Forestali al lavoro per trovare le cause

Pubblicato da Cremona1 su Lunedì 10 agosto 2020

Dopo i casi attorno a Viadana, la morìa di api arriva anche nel soresinese. Nel fine settimana colpite centinaia di arnie con milioni di api morte. Ats e Forestali al lavoro per trovare le cause. IL SERVIZI di Silvia Galli.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Inquinamento, pesticidi, insetticidi…..vi basta? Zero api zero impollinazione zero vita,10 anni e non ci sarà più nulla di verde

    • Chicca

      👍

    • Abiff

      Purtroppo hai ragione, la cecità dell’Uomo è qualcosa di incredibile. Hai notato come puoi andare in auto d’estate e non trovarti il parabrezza imbrattato di insetti morti? E’ perché sono già morti.

      • Riccardo Fermi

        Sulla cecità dell’uomo non discuto. Sulla presenza degli insetti sul parabrezza sì. Girano troppe leggende metropolitane. Le auto moderne sono progettate aerodinamicamente, basta tornare a guidare una Fiat 127 e si avrebbe il parabrezza completamente pieno di insetti spiaccicati.

        • Abiff

          Mi ricordo negli ottanta la quantità di moscerini che trovavo sul parabrezza della mia auto d’estate era un ecatombe. La portavo a far lavare solo per quello.

          La mia auto allora era già molto aerodinamica, avendo un coefficiente CD di 0,33 – pari a quello delle ben più moderne Alfa 159, Audi A3, Saab 9-3 o Subaru Forester – e quindi non è una leggenda metropolitana.

          • Riccardo Fermi

            Liberissimo di pensarla come si vuole, ma i numeri restano numeri. Le auto attuali hanno cx di 0.24, 0.23 alcune 0.22. Rispetto a 0.33 è un bel salto in avanti. Ti invito, garbatamente, a viaggiare per le nostre strade di campagna alla sera con un bella auto anni 70 (squadrata) e tornerai a casa soddisfatto. Esperimento fatto personalmente.

          • Abiff

            Allora vedrò di farmi prestare un’Argenta o un’Alfetta e poi vediamo 🙂

  • Acciaio Rapido

    Mai una volta che ci sia una strage di zanzare, mai na gioia!

  • Giovanni Barcheri

    Ecco la “Sostenibilità” decantata ad Expo per l’agricoltura italiana che usa a man bassa i pesticidi.

  • Abiff

    Ogni anno con i primi caldi abbiamo un invasione di scarafaggi dai tombini nel cortile del condominio. Durante il periodo di picco devo spazzare 5-10 dal mio garage ogni mattina.

    Tranne quest’anno: ne avrò visti in totale 4-5. Gli scarafaggi esistono da 340 milioni di anni (dal Carbonifero per intendersi) quindi, pur non essendo un grande amante di questi insetti, devo dire che la cosa mi ha colpito. Non credo che siano stati vittime del Covid, né tantomeno che il Comune abbia disinfestato.

  • Ciudél

    Avanti gioiosamente verso il baratro…l’iuomo é l’animale piú stupido del creato…

    • Abiff

      Bisogna rivedere le teorie di Darwin. Visto nel lungo corso, l’intelligenza non sarà più considerata un fattore di superiorità per la sopravvivenza di una specie, bensì il suo difetto principale, forse insieme al pollice opponibile.

      Il nautilo (nautilus pompilius), per esempio, essendo un mollusco non è molto intelligente, ma vive da 500 milioni di anni.

  • Cremona Urban Bees

    Il prezzo di questa strage non lo pagano solo gli apicoltori coinvolti, ma anche e soprattutto l’ambiente in cui viviamo.
    E’ veramente paradossale come l’agricoltura (o meglio l’attuale sistema agricolo basato sulle coltivazioni intensive) che dovrebbe tutelare il ruolo e la vita degli impollinatori, sia in realtà il più pericoloso nemico delle api.