2 Commenti

15 anni fa il Toti,
partito da Cremona l'8
agosto, arrivò a Milano

Sono trascorsi ormai 15 anni da quando il Sottomarino Toti viaggiò da Cremona fino a Milano, per andare a occupare il suo posto presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia. Erano le 6.30 quando il celebre sottomarino, con i suoi 46 metri di lunghezza, varcò le porte di Via Olona, a Milano, alla volta di quella che sarebbe stata la sua destinazione finale e lo avrebbe reso uno degli oggetti più ammirati tra le collezioni del Museo. Il suo straordinario viaggio attraverso le campagne lombarde era iniziato da Cremona l’8 agosto alle ore 21 per arrivare, la sera dell’11 agosto a Milano, dopo aver percorso 93 km a bordo di un eccezionale carrello lungo più di 60 metri con 30 assi e 250 ruote pneumatiche.

Varato nel 1967, il Toti è stato il primo sottomarino costruito in Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale. E’ un SSK (Submarine-Submarine Killer), ovvero un sottomarino destinato a localizzare, intercettare ed eventualmente distruggere altri sottomarini e, in particolare, i grandi lanciamissili a propulsione nucleare, una delle armi piu’ temute del blocco sovietico. La classe Toti era composta da battelli di piccole dimensioni, adatti al Mediterraneo, e caratterizzati da sistemi tecnici avanzati (siluri filoguidati con testata autocercante).

Dal 2005 il Toti fa parte dell’esposizione Trasporti Navali ma a causa delle sue dimensioni è esposto nelle aree esterne del Museo.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • topo2020

    Non mi sembra che i siluri filoguidati siano sistemi tecnici avanzati; inoltre se è filoguidato come fa ad avere la testata autocercante?.
    C’è qualche esperto che mi può illuminare? Grazie
    Se è un battello di piccole dimensioni, perchè “a causa delle sue dimensioni è esposto nelle aree esterne del Museo”?.
    .

    • Chicca

      Vai a vedere -siluri filoguidati-sommergibile-forumfree !