2 Commenti

Forti piogge sulla parte est
della provincia, violenta
grandinata sul casalasco

FOTO SESSA

 Era atteso il temporale, e del resto l’immagine fornita dal Centro Meteo Lombardo non prometteva nulla di buono: la macchia viola in basso a destra, infatti, è il punto di maggior forza della perturbazione, e si concentra proprio al confine tra Cremona e Parma, tra Lombardia ed Emilia. Un forte acquazzone con vento si è abbattuto sul capoluogo Cremona alle 16, allagando il ‘solito’ sottopasso di via Eridano, nonostante le operazioni di ripulitura delle caditoie messe in atto da Padania Acque e Comune.

foto Sessa

Lungo la via Persico il forte vento che ha accompagnato la pioggia ha fatto pensare a una tromba d’aria che ha abbattuto alcuni capanni, ad esempio nella zona di Levata di Grontardo, facendo volare via tettoie e coperture leggere.

Grandine e danni rilevanti sul casalasco, in particolare le frazioni di Casalmaggiore: Roncadello, Fossacaprara, Vicomoscano e Casalbellotto, con chicchi ghiacciati grandi come palle da baseball o da tennis. I chicchi, in qualche caso, si sono uniti mentre erano in caduta diventando ancora più pesanti e scatenando poi la loro potenza distruttiva. Essendo quella casalasca, come buona parte della provincia cremonese e del comprensorio Oglio Po, zona a trazione agricola, il timore è che i campi coltivati possano avere subito gravi danni.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Ma é mai possibile che a Cremona la situazione é sempre uguale tutte le volte che piove???svegliaaaaaa

  • Abiff

    Ma è mai possibile che il comune non voglia mettere un semaforo che si accende rosso quando il sottopasso di via Eridano è allagato?? Tutte le volte c’è qualcuno che rimane intrappolato.