2 Commenti

Falso tecnico dell'acqua
in azione: anziana
lo mette in fuga

Falsi tecnici di Padania Acque in azione in via Belgiardino, dove una donna ha subito un tentativo di truffa. E’ accaduto nella mattinata di venerdì, quando un secidente addetto della società dell’idrico, ha cercato di entrare in casa sua per sottrarle oro e preziosi, con la scusa di effettuare la lettura del contatore dell’acqua.

Il malintenzionato, inoltre, avrebbe anche detto alla signora di non utilizzare l’acqua perché inquinata dalla presenza di gas metano. La signora è riuscita a mettere in fuga il truffatore che ha reagito spruzzandole sul volto, fortunatamente protetto dalla mascherina, uno spray urticante. La vittima ha quindi sporto denuncia ai Carabinieri.

“Padania Acque ribadisce, innanzitutto, che l’acqua di rete è sicura, controllata e non contaminata” fa sapere la società cremonese. “Eventuali controlli o rilevazioni delle letture vengono effettuati sui contatori che, di norma, si trovano all’esterno dell’abitazione. In caso di verifiche o sostituzione di contatori interni alle case, la società provvede a contattare direttamente l’utente per fissare un appuntamento. In ogni caso, si consiglia di verificare sempre che l’addetto sia munito del cartellino di riconoscimento di Padania Acque.

Padania Acque invita, quindi, alla massima prudenza e ad allertare le forze dell’ordine per segnalare eventuali individui sospetti”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Hulk Il Giusto

    Bastonate fino a quando se ne va via gobbo!

  • Gemelli

    E l’acqua, e la luce, e il telefono, ma un lavoro onesto sti soggetti mai è…..beccarli al momento giusto e …giù di randellate.