Ultim'ora
Commenta

All'MdV audizione con
il violoncello a cinque
corde 'Amaryllis Fleming'

Sabato 10 ottobre  alle 12 presso l’auditorium Giovanni Arvedi, per le rassegna ‘Il suono di Stradivari’, la violoncellista olandese Jobine Siekman suonerà il violoncello a cinque corde ‘Amaryllis Fleming’, opera di Girolamo Amati (1600c). Lo strumento appartenne, come evidenzia il nome, ad Amaryllis Fleming, famosa musicista e insegnante inglese, sorellastra dell’autore della saga con protagonista l’agente segreto James Bond.

Già negli anni Cinquanta del secolo scorso la Fleming approfondì ricerche sulle prassi esecutive della musica barocca: spesso interpretava la Sesta Suite di Bach proprio su questo violoncello.
Questo strumento è tipico della produzione del liutaio cremonese al volgere del secolo ed è costruito con ottimo materiale. La vernice è straordinariamente intatta. Dopo la morte della Fleming nel 1999, il violoncello divenne proprietà della Fondazione costituita nel suo nome.

La violoncellista Jobine Siekman si sta rapidamente affermando nel panorama concertistico internazionale. Si è esibita in importanti teatri e festival europei ed ha meritato prestigiosi premi sia come solista che con l’Alkyona Quartet e il Chloé Trio. Tra i suoi successi il National Cello Competition of Cellobiennale di Amsterdam nel 2016, il secondo premio al concorso Young Music Talent of the Year (2011) e il Premio Anna Shuttleworth al concorso per violoncello RCM (2016).

Ha conseguito una laurea con lode al Royal College of Music di Londra sotto la guida Melissa Phelps e il diploma di Master of Performance con Richard Lester. Per l’anno accademico 2019-2020 le è stata conferita la Mills Williams Junior Fellowship. Si è perfezionata con Gary Hoffman, Johannes Goritzki, Frans Helmerson, Torleif Thedeen, Raphael Wallfisch, Anner Bylsma e Jean-Guihen Queyras.

posto unico 8 Euro
Biglietteria del Museo del Violino tel. 0372 080809 – online: vivaticket.com

© Riproduzione riservata
Commenti