Ultim'ora
Commenta

Guida Eduscopio, le
eccellenze cremonesi
tra le scuole superiori

E’ stata pubblicata l’edizione 2020/21 di Eduscopio con i dati aggiornati sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Mentre l’Italia fa i conti con la didattica a distanza, il gruppo di lavoro coordinato da Martino Bernardi analizza i dati di circa 1.275.000 diplomati e 7400 indirizzi di studio nelle scuole statali e paritarie. A fare la differenza, l’indice FGA che considera sia i crediti universitari che la media voto agli esami.

I valori più elevati nella nostra provincia vengono registrati per gli indirizzi scientifico all’Aselli di Cremona (81,78), con il Racchetti di Crema poco distante (79,23), mentre per le scienze applicate eccellenza per il Romani di Casalmaggiore (81,88). In ambito classico e linguistico spicca il Manin (con, rispettivamente indici di 77,05 e 71,2). L’indirizzo tecnico tecnologico con l’Fga migliore è a Crema, il Galileo Galilei, al top anche per quanto riguarda l’indice di occupazione dei propri maturi. L’Anguissola di Cremona guida le scuole cremonesi nelle Scienze Umane (65,42), il Munari di Crema (61,61) tra gli artistici e il Ghilseri di Cremona (52,48) tra i tecnici economici.

Per quanto riguarda il comparto relativo agli indirizzi professionali, nell’industria e artigianato l’Ala Ponzone Cimino del Torriani di Cremona ha il 77% come indice di occupazione dei diplomati e il 63,64% come coerenza tra diploma e lavoro dopo due anni. Sempre in tema di professionali, ma nel comparto servizi, l’indice di occupazione più alto è dell’Einaudi di Cremona (65,87%), mentre a livello di coerenza spicca il 45,45% dello Stanga, sempre nel capoluogo. Nel tecnico e tecnologico, il Galilei di Crema ha l’83,03% di occupazione e il 55,87% di coerenza. Nell’ambito economico, invece, se l’Einaudi vanta una coerenza del 50%, a livello occupazionale il Pacioli di Crema arriva al 71,92%.

mt – sa

© Riproduzione riservata
Commenti