Ultim'ora
Commenta

Trascinata fuori dall'auto e
malmenata da rivale in amore
23enne cremonese aggredita

Trascinata fuori dall’auto, presa per i capelli e malmenata. Tutto per una vendetta per questioni di cuore. Vittima, una 23enne cremonese che questa mattina ha presentato denuncia presso i carabinieri. Ad aggredirla è stata la sua rivale in amore, furiosa per aver perso il fidanzato per colpa dell’ex amica. Il violento episodio è accaduto venerdì verso le 19,30 fuori dalla tabaccheria di Malagnino. La 23enne si trovava sull’auto del suo fidanzato. Lui era in tabaccheria e lei lo stava aspettando. Non si sarebbe trattato di un agguato: la giovane sarebbe stata vista dall’altra ragazza mentre quest’ultima stava transitando in auto insieme alla madre e ai due fratelli. A quel punto ha deciso di fermarsi e di passare all’azione. Prima le ha bussato al finestrino, poi ha iniziato a prendere a calci lo specchietto. Mentre la vittima era già al telefono con i carabinieri, la giovane ha aperto la portiera lato guida e ha preso la rivale per i capelli, strascinandola giu’ dalla macchina. Poi l’ha presa a pugni sul volto e le ha sferrato calci all’addome. Presa a calci anche l’auto del fidanzato che quando è uscito dalla tabaccheria si è trovato davanti una scena che mai avrebbe voluto vedere. Il giovane ha tentato di intervenire, ma è stato tenuto fermo dal fratello della sua ex. Poi la fuga prima dell’arrivo dell’ambulanza e dei carabinieri. La 23enne è stata portata in ospedale dove le sono state prestate le prime cure, dopodiché ha potuto far rientro nella sua abitazione. Ai carabinieri, la ragazza ha spiegato di aver ricevuto sia in precedenza che dopo l’episodio di venerdì messaggi intimidatori da parte della sua rivale in amore. La denuncia ora sarà inoltrata in procura. Potrebbe sfociare in un divieto di avvicinamento alla vittima.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti