Cronaca
Commenta13

Regione: didattica a distanza per superiori fino al 24 gennaio Piloni: 'Poveri ragazzi'

“Preso atto delle valutazioni e delle risultanze di carattere sanitario, connesse all’attuale diffusione del Covid, condivise con il Comitato Tecnico Scientifico lombardo, Regione Lombardia ha assunto l’orientamento di proseguire le lezioni per le scuole secondarie di secondo grado con la didattica a distanza al 100%”. Lo comunica in una Nota diffusa nel pomeriggio da Regione Lombardia. “La decisione – prosegue la Nota – sarà formalizzata con un’ordinanza e resterà in vigore fino al 24 gennaio”.

Dunque una nuova doccia fredda sulla speranza di tante famiglie e studenti di tornare ad una sorta di normalità, per quanto diversa, dopo circa due mesi di didattica a distanza. “Regione Lombardia – scrive il consigliere regionale Dem Matteo Piloni –  ha deciso di “proseguire le lezioni per le scuole secondarie di secondo grado con la didattica a distanza al 100%”. La decisione sarà formalizzata con un’ordinanza e resterà in vigore fino al 24 gennaio. Che dire: poveri ragazzi. Con una nota stampa Regione vanifica il lavoro fatto da sindaci, dirigenti scolastici, prefetture, agenzie del trasporto pubblico che, in queste settimane, hanno lavorato per garantire il trasporto in sicurezza degli studenti. Uscirà l’ordinanza, ma è necessario che qualcuno spieghi bene questa decisione. A partire da rendere pubblico il verbale del Comitato Tecnico Scientifico Lombardo riunitosi oggi”.

© Riproduzione riservata
Commenti