Ultim'ora
Commenta

Nuovo assetto organizzativo
in Comune: più attenzione
ad assessorato 'Piccole cose'

Nuova modifica dell’assetto organizzativo in Comune, a pochi mesi dall’ultima (lo scorso settembre) e a ridosso dell’affidamento dei servizi verde, cimitero e illuminazione pubblica alla partecipata Aem.

Lo ha deliberato la Giunta appena prima di Natale. Passano da cinque a tre le aree funzionali, una scelta dettata dalla ricerca di uno ‘snellimento della struttura’, si legge nella delibera, ma probabilmente anche in considerazione del fatto che lo schema precedente non era mai decollato: delle cinque aree infatti, in ben tre risulta vacante la figura del coordinatore.

Le nuove denominazioni delle tre aree risultano semplificate: Area Servizi alla Comunità, Area Risorse e Servizi di Staff, Area Gestione Territorio.

Guardando all’interno dei Settori, viene potenziato quello dedicato a Sviluppo – Lavoro – Area Vasta, che assume una nuova denominazione, con l’aggiunta dei Servizi Rigenerazione Urbana – Quartieri – Ambiente. Lo stesso Settore, retto dalla dirigente Mara Pesaro, assorbe anche il Servizio Beni Comuni – Quartieri e Periferie, finora inglobati all’interno del Settore Politiche Sociali: una scelta, spiega la delibera, finalizzata a garantire un unico punto di riferimento per l’assessorato alle Piccole Cose a cui è delegato Rodolfo Bona.

Un assessorato questo, che finora ha fatto riferimento a diversi dirigenti e funzionari e che da adesso in poi potrà operare in maniera più organica: si pensi alle questioni ambientali, direttamente connesse alla vita dei quartieri e alla progettazione di interventi negli spazi comuni.

Viene potenziata l’Area Risorse e Servizi di Staff, sotto il coordinamento del Segretario Generale, con l’inserimento al suo interno del Settore Personale, da cui è da poco uscito per pensione il dirigente Maurilio Segalini.

Vengono create all’interno di questo settore due nuove posizioni organizzative (funzionari): una denominata ‘Servizio Organizzazione Sistema Qualità, Sviluppo Risorse Umane’ e un’altra per il Servizio Informagiovani e Orientamento scuola – lavoro, che finora faceva invece riferimento alle Politiche Educative. Confermata una terza posizione organizzativa, per il Servizio Gestione Personale e Relazioni Sindacali.

Infine, i Servizi Cimiteriali vengono spostati dal Settore Lavori Pubblici e Mobilità Urbana al Settore Economico Finanziario Fiscalità Servizi Demografici Cimiteriali e Statistica.

 

© Riproduzione riservata
Commenti