Cronaca
Commenta

Vaccini, arrivate a Cremona prime 100 dosi AstraZeneca Pfizer in ritardo per maltempo

Sono arrivate le prime cento fiale (mille dosi) del vaccino AstraZeneca presso l’ospedale di Cremona. La consegna è stata effettuata proprio in queste ore e consentirà di dare il via il ptima possibile alla seconda fase del piano vaccinale. Sono invece in ritardo quelle previste in consegna da parte di Pfizer – ancora non si sa in quali quantitativi – a causa del maltempo in Germania e in Italia.

Prosegue così l’organizzazione della ‘Fase 2’ dei vaccini Anticovid, che dovrebbe partire a breve: i piani vaccinali saranno infatti pronti in settimana. A questo proposito l’assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha ricordato che è necessario che ci siano “certezze su due fronti ben precisi”. Innanzitutto, “con l’invio promesso di un apporto di risorse umane aggiuntive”, promesse dal commissario Arcuri ma ancora non arrivate.

Per febbraio si attendono 123 unità, fino a un massimo nei mesi estivi di 2.544 addetti al mese per giugno, luglio ed agosto.

E’ inoltre, è assolutamente fondamentale “assicurare l’arrivo dei vaccini. L’incertezza dell’approvvigionamento programmato delle dosi costituisce per la Lombardia un grave ostacolo all’organizzazione di una macchina che non può permettersi rallentamenti”.

Nella giornata di ieri si è svolto un incontro in Regione a cui hanno partecipato i direttori generali di Ats, Asst e Irccs, ai quali sono state fornite le indicazioni per poter predisporre i propri piani vaccinali territoriali.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti