Ambiente
Commenta5

'Blitz ecologico' di Plastic Free sul Lungo Po Europa

“Un pomeriggio tra amici”. Così definiscono l’iniziativa lanciata dal referente provinciale di Plastic Free Marco Barbieri (da gennaio responsabile regionale della Onlus) che nella giornata di ieri, venerdì 26 febbraio, aveva annunciato di voler fare una mini raccolta sul Lungo Po Europa. La comunicazione è stata “tardiva ma resa necessaria per anticipare la raccolta prevista per metà marzo ad oggi (sabato 27 febbraio) in previsione della zona arancio” che con partirà proprio lunedì, come dicono da PF.

“Ho fatto una camminata in zona Po nella giornata di mercoledì – dice Barbieri – e ho visto che la situazione non era tra le migliori. Sapevo che in programma avevamo un’uscita con i volontari prevista per metà marzo ma, le voci di un inasprimento delle misure anti-covid con il passaggio alla zona arancio, ci avrebbero sicuramente impedito di svolgere la raccolta e, per questo motivo, ho deciso di anticipare tutto ad oggi anche se sapevo che la cosa poteva causare una bassa adesione”.

Il responsabile lombardo poi aggiunge: “Il mio intento era inaugurare la stagione, c’è tempo per affluenze maggiori. Abbiamo in programma un grosso evento per fine maggio/giugno che riguarderà il Fiume Po, e mi sto accordando con l’amministrazione comunale per avere anche il loro appoggio oltre che alla ricerca di sponsor per l’evento che interesserà davvero tantissime persone. Siamo sulla buona strada. Dobbiamo solo decidere la data e pochi altri dettagli”.

“Tanti i ringraziamenti ricevuti dai passanti, ma anche lamentele per la carenza di cestini che, sicuramente, saranno riportate all’amministrazione comunale solitamente propositiva è disponibile ad assecondare queste iniziative ecologiche”, come rimarcano dall’associazion che ha raccolto 6 sacchi di rifiuti.

© Riproduzione riservata
Commenti