Cronaca
Commenta3

Inveiscono contro gli agenti cercando di sottrarsi al controllo: due denunce

Nel primo pomeriggio di ieri un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Cremona si trovava in via Oglio, quando una ragazza di passaggio in sella alla sua bicicletta ha cominciato ad offendere gli agenti senza alcun motivo. All’alt imposto da uno degli operatori, la giovane ha tirato dritto, cercando di sottrarsi al controllo, fino a travolgere il poliziotto, al punto che entrambi sono finiti a terra. Per l’agente, 10 giorni di prognosi per ferite all’addome e al ginocchio. La donna, classe ‘94, già conosciuta come assuntrice di stupefacenti, è stata quindi denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale, resistenza e lesioni, e segnalata per detenzione di stupefacenti, in quanto trovata in possesso di una piccola dose di hashish.

Poco più tardi un altro equipaggio della Volante è intervenuto in Prefettura, dove si era presentato un uomo che si rifiutava di allontanarsi dagli uffici, nonostante non avesse alcun motivo valido per trattenersi. Anche in questo caso, la persona, alla vista degli agenti, ha inveito contro di loro, denigrandoli, rifiutando di fornire le proprie generalità, fino a sdraiarsi in terra e ad opporre resistenza con calci. Per contenerlo, gli agenti sono stati costretti ad ammanettarlo. Sul posto è stato richiesto l’intervento del personale medico, e, in considerazione dello stato di forte alterazione dell’uomo, è stato richiesto anche l’intervento della guardia medica che ha deciso il ricovero per un accertamento sanitario obbligatorio. L’uomo, classe ’78, cremonese, con precedenti per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale, detenzione di sostanze stupefacenti, guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, e violazione di domicilio, è stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

© Riproduzione riservata
Commenti