Economia
Commenta

Il presidente della Libera Crotti
verso la presidenza regionale

Riccardo Crotti

La rappresentanza cremonese all’interno delle organizzazioni di categoria regionali acquisisce sempre più peso. Per quanto riguarda Coldiretti, Paolo Voltini, presidente provinciale, è anche presidente regionale da aprile 2019. Ed ora, sempre sul fronte agricolo, anche Riccardo Crotti, presidente della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi, si appresta a fare un ulteriore passo, al vertice di Confagricoltura Lombardia.

Proprio questa mattina, infatti, si è svolta l’assemblea della federazione regionale delle unioni provinciali agricoltori della Lombardia, chiamata a scegliere il successore del presidente uscente Antonio Boselli. Dopo due mandati di presidenza Boselli (è anche presidente di Confagricoltura Milano, Lodi e Monza Brianza), ora Confagricoltura Lombardia punta sul presidente della Libera.

In seguito all’assemblea odierna, infatti, nei prossimi giorni il consiglio eleggerà il presidente ed i vicepresidenti ed il candidato emerso dalla delicata mediazione tra le unioni provinciali è proprio Riccardo Crotti. Il veterinario cremasco guida Confagricoltura a Cremona da maggio 2019, quando la sua lista aveva prevalso su quella di Cesare Baldrighi. Crotti ha già guidato anche l’Associazione provinciale allevatori.

“Sono stati anni intensi – ha detto il presidente uscente Boselli alla vigilia dell’assemblea di oggi – e sono soddisfatto per i risultati che, con tutta la squadra di dirigenti, abbiamo raggiunto in collaborazione con i presidenti delle unioni lombarde. In questi anni – ha proseguito – ho accolto la responsabilità della presidenza impegnandomi ogni giorno nell’ascolto delle problematiche degli agricoltori lombardi, cercando soluzioni condivise ed un confronto continuo con le istituzioni regionali. Auguro al mio successore buon lavoro – ha aggiunto Boselli – nella convinzione che, alla base del nostro ruolo di rappresentanza, c’è sempre il bene del settore primario e dei suoi protagonisti: gli agricoltori”.

Lasciando il mondo degli agricoltori, un altro cremonese sembra essere in pole per un importante incarico regionale: è Francesco Buzzella, presidente dell’Associazione Industriali di Cremona. Il suo mandato al vertice degli industriali cremonesi sta per concludersi (il prossimo 25 maggio sarà nominato il successore) e ormai da alcune settimane il suo nome circola nel mondo confindustriale come possibile successore del bresciano Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia, che terminerà il proprio incarico il prossimo autunno.

Guido Lombardi

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti