Cronaca
Commenta

Avis, premiati i 78 volontari che
hanno raggiunto le 75 donazioni

Domenica 13 giugno 2021 i donatori dell’Avis Comunale di Cremona hanno celebrato, nella propria sede di via Massarotti a Cremona, la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue 2021, un appuntamento calendarizzato ogni anno, che li fa sentire partecipi di un grande progetto mondiale: il dono del sangue. Per l’occasione sono stati premiati coloro che hanno raggiunto le 75 donazioni: si tratta di 78 persone, che hanno ricevuto le benemerenze in oro e rubino.

“Give blood and keep the world beating”, questo lo slogan scelto per l’occasione. Un appuntamento annuale organizzato per ringraziare tutti coloro che, volontariamente e gratuitamente, donano il proprio sangue e per far crescere in tutti la consapevolezza dell’importanza che le donazioni siano effettuate con regolarità, in modo da poter disporre sempre di sangue ed emocomponenti di qualità da utilizzare in ambito sanitario.

Il presidente Giuseppe Scala, nel suo discorso, ha ringraziato i donatori che hanno effettuato 75 donazioni e ricordato il ruolo che volontariamente hanno scelto: quello di donatori di sangue. “Senza retorica, con semplicità e costanza gli avisini donano un tessuto così prezioso che si può ritenere senza dubbio un farmaco salvavita. Sono donatori associati, iscritti all’Avis comunale di Cremona, pertanto il loro è un dono volontario, non retribuito, periodico, associato, responsabile e anonimo. Valori imprescindibili per garantire sangue ed emoderivati con elevati standard di qualità” ha detto Scala.

Presenti alla cerimonia l’assessore Rosita Viola in rappresentanza del Comune di Cremona, Loredana Uberti presidente del comitato provinciale di Croce Rossa Italiana, il dottor Riccardo Merli, direttore sanitario dell’Unità di Raccolta di Avis, il professor Angelo Rescaglio, direttore del periodico avisino “Il Dono Del angue”.

© Riproduzione riservata
Commenti