Cronaca
Commenta

22mila dosi Pfizer arrivate all'Asst
"Immunizzato" il 60% dei cremonesi

La percentuale corrisponde a quanti hanno ricevuto la prima dose di vaccino oltre ai guariti vaccinati e ai guariti non vaccinati. Dati di Ats Valpadana aggiornati al 20 giugno.

Altre 22.230 dosi di vaccini Pfizer e 5.400 dosi di AstraZeneca sono state recapitate questa mattina alla farmacia dell’ospedale di Cremona. 

Secondo i dati di Ats Valpadana nell’ultimo report pubblicato il 20 giugno, la settimana con il picco di vaccinazioni (hub delle province di Cremona e Mantova) è stata quella del 26 aprile con oltre 60 mila dosi somministrate.

“I grafici a barre sotto riportati – si legge nel report – raffigurano la quota di popolazione che in qualche modo dovrebbe avere sviluppato gli anticorpi contro il coronavirus. Si nota come la quota dei vaccinati, dove per vaccinato si intende chi ha avuto almeno una dose di vaccino, rappresenti la parte maggiore dei “coperti” e sono quindi più numerosi dei guariti. I distretti di Ostiglia e Cremona sono quelli che hanno vaccinato una quota maggiore di popolazione. In coda troviamo il distretto di Guidizzolo”.

Tra gli over 80 nel distretto di Cremona risultano coperti l’89,5% della popolazione, a Crema l’89,9% e a Casalmaggiore l’88%. Nella fascia di età 70 – 79 è sempre il distretto di Crema ad avere la più alta percentuale di copertura, oltre il 90% contro l’88,6% di Cremona e l’86,4 di Casalmaggiore.
Tra i 60enni è ancora Crema con l’85,2% di persone coperte a registrare la migliore performance provinciale, mentre Cremona si ferma all’82,9% e Casalmaggiore all’82,4%.
Per i 50enni le proporzioni non cambiano di molto: sono coperti l’80,1% della popolazione a Crema, il 76,6% a Cremona e il 71,3% a Casalmaggiore.

Infine, i quarantenni: il 65% è coperto a Crema; il 64,2% a Cremona e il 58,2% a Casalmaggiore.

“La popolazione con più di 60 anni – afferma l’Ats –  ha raggiunto una quota adeguata di immunizzati, e anche nella popolazione tra i 50 e i 59 anni si sta rapidamente salendo fino a superare l’80% nel distretto di Crema.
Oltre un terzo dei 40-49enni di tutti i distretti ha copertura anticorpale, fino a raggiungere il 65% nel distretto di Crema”.
Per tutte le fasce d’età i distretti della provincia di Cremona mostrano una maggiore percentuale di vaccinati rispetto quelli della provincia di Mantova. gb

© Riproduzione riservata
Commenti