Cronaca
Commenta

Gelate di aprile, danni
agli alveari per 123.322 euro

E’ pari a 123.322 euro la stima dei danni subiti dal settore apistico cremonese in seguito alle gelate di aprile: questa la stima fatta da Regione Lombardia, che ringrazia il Governo per lo stanziamento di 5 milioni di euro di ristoro. “Un primo grande passo che la Lombardia accoglie con favore” evidenzia l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi. La Provincia di Cremona conta 9.434 alveari.

“Il settore è di straordinaria rilevanza sia sotto il profilo ambientale che per la qualità dei prodotti e sono necessari interventi normativi e aiuti economici” continua Rolfi. “La Regione Lombardia ha riconosciuto per legge l’apicoltura come attività agricola fondamentale per la conservazione dell’ambiente, abbiamo predisposto un piano di intervento triennale, abbiamo incentivato accordi con gli enti gestori di aree protette per promuovere l’apicoltura in parchi regionali e riserve naturali e abbiamo istituito un tavolo regionale dedicato al settore. Nella prossima seduta intendo affrontare uno dei problemi principali per gli imprenditori apistici: la mancanza di adeguati pacchetti assicurativi”.

“I cambiamenti climatici e i prezzi dei prodotti esteri – ha continuato – stanno danneggiando pesantemente l’apicoltura lombarda e italiana. Basti pensare che le gelate di aprile hanno causato 15 milioni di euro di danni al settore in Lombardia e che solo nella nostra regione importiamo miele per 15 milioni di euro all’anno”. “È necessario – ha concluso l’assessore Rolfi – un maxi piano di intervento per tutelare una attività essenziale. Il 75% del cibo è frutto del lavoro di impollinazione e senza api non avremmo circa il 60% di frutta e verdura, così come migliaia di piante da fiore”.

© Riproduzione riservata
Commenti