Cronaca
Commenta

Nuovo hub vaccini, si cerca ancora
Al CremonaPo pronta farmacia Lloyds

Si susseguono gli incontri per individuare la sede più adatta ad ospitare il nuovo hub. Tra le ipotesi, prende sempre più piede la soluzione di ex sedi di concessionarie e di supermercati, localizzate fuori città sull’asse tangenziale-Paullese per facilitare il raggiungimento a tutti.
Anche Cremona Fiere aveva dato la sua disponibilità compatibilmente con il calendario fieristico; gli spazi di Cà de Somenzi potranno essere usati fino al 31 agosto e gli enti coinvolti, il comune di Cremona, insieme a Asst e Ats stanno cercando una valida alternativa agli spazi attuali. L’obbiettivo è trovare una soluzione definitiva in tempi brevi in modo da realizzare dei lavori di adeguamento se necessari e attrezzare il luogo per le vaccinazioni anti Covid.
La ricerca di una nuova struttura sarà subordinata anche alle linee guida del governo e alle necessità della popolazione: infatti con l’hub attuale si dovrebbe chiudere la prima fase dedicata alle vaccinazioni di massa, che necessitano di spazi molto ampi, mentre nel nuovo potrebbero bastare delle dimensioni ridotte.

Nel frattempo le farmacie Lloyds, partecipate anche dalla Afm comunale, si stanno attrezzando per allestire punti di vaccinazione presso le loro sedi: sta avvenendo ad esempio al CremonaPo. A inizio settimana la vicepresidente della Regione Moratti aveva annunciato l’avvio in forma sperimentale delle vaccinazioni da fine luglio nelle farmacie convenzionate, 21 in tutta la regione. Per Cremona ci sono Galli di via Bissolati e Leggeri di corso Matteotti.

© Riproduzione riservata
Commenti