Chiesa
Commenta

Si è spento in Cile a
94 anni padre Picetti

(foto diocesidicremona.it)

E’ morto oggi, 4 agosto 2021, all’età di 94 anni, il padre barnabita Battista Picetti, originario di Brignano Gera d’Adda, nella diocesi di Cremona. Fatale, purtroppo, l’infezione da Covid, contratta pochi giorni prima del decesso avvenuto in Cile, presso il collegio Barnabita di La Serena, dove il religioso cremonese ha svolto il suo ministero missionario.

Quello di padre Picetti è stato un ministero caratterizzato dall’impegno pastorale come parroco, soprattutto nella città dell’Higuera dove ha guidato la comunità dal 1979 al 2015, e dove nel 2008 ha ricevuto la cittadinanza onoraria per il bene profuso, ma anche dalla sua straordinaria conoscenza e capacità divulgativa delle scienze astronomiche.

Padre Picetti era infatti soprannominato in Cile “sacerdote dell’astronomia e del lavoro sociale”, ed è considerato l’ultimo scienziato barnabita, figlio di una generazione di grandi studiosi formati alle scuole dell’Ordine e personalità di spicco riconosciuta tra le sue eccellenze dalla comunità scientifica internazionale.

Una conoscenza e una passione che nel corso di tutta la vita ha saputo trasmettere ai suoi studenti. Sulla porta d’entrata del Tololito, il telescopio del Collegio di La Serena, ha fatto esporre la frase: «Giovane lascia “Tutto in Ordine” e che l’Infinito sia tuo!».

Una profonda spiritualità ha sostenuto e motivato la sua costante ricerca di quell’armonia celeste che ha insegnato a generazioni di giovani: «Tutto – ripeteva, come ricorda un bell’articolo pubblicato dall’Eco dei Barnabiti in occasione del suo 90° compleanno – è merito di un Essere superiore».

Nella mattinata di giovedì 5 agosto (ore 7.30) nella parrocchia di Brignano Gera d’Adda, dove risiedono i parenti e a cui padre Battista è sempre rimasto profondamente legato, si celebrerà la Messa in suffragio in attesa di conoscere le decisioni circa la sepoltura. Celebrazioni di suffragio saranno celebrate anche dai confratelli barnabiti nella chiesa di San Luca in città

© Riproduzione riservata
Commenti