Cultura
Commenta

Presentata a Pizzighettone la
rassegna letteraria “Mura in noir”

Presentata a Pizzighettone “Mura in noir”, rassegna letteraria che domenica 29 agosto proporrà quattro appuntamenti con gli autori dedicati al giallo contemporaneo italiano; l’evento è ad ingresso libero con Green Pass.

La cerchia muraria di Pizzighettone si tinge di sfumature letterarie con “Mura in noir. Festival del giallo italiano”, rassegna che domenica 29 agosto propone 4 appuntamenti con gli autori nel cortile del rivellino o nella casamatta 1 in caso di maltempo. L’iniziativa, alla prima edizione, è promossa dall’Assessorato alla Cultura insieme a numerose realtà del territorio (Pizzighettone Fiere dell’Adda, Pro Loco, Lib(e)ri a Casa Mia di Angelita Pierro, Informagiovani Pizzighettone, la sezione locale dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo). Gli incontri di domenica 29 agosto sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, per accedere è obbligatorio il Green Pass.

“Mura in noir” si inserisce nel progetto avviato ancor prima della pandemia dal Comune, di puntare sulla qualità più che sulla quantità di proposte: «Veniamo da un periodo in cui c’è stato uno stop forzato a questo tipo di eventi, confido che il pubblico partecipi numeroso, magari anche da lontano, cogliendo l’occasione per scoprire il territorio», commenta il sindaco di Pizzighettone Luca Moggi.

Intervistati da Angelita Pierro e Damiana Tentoni, gli scrittori illustreranno i propri personaggi letterari rispondendo alle curiosità del pubblico: in cartellone Paola Barbato alle ore 11:00, Raul Montanari alle 15:00, Valerio Varesi alle 16.30 e Francesco Recami alle 18:00. Nell’arco della giornata inoltre, saranno disponibili nella casamatta 6 i libri degli autori presentati, per un acquisto magari con firmacopie. «Avevamo iniziato due anni fa con gli aperitivi letterari, visto il successo abbiamo pensato di organizzare ancora qualcosa puntando sul giallo, un genere apprezzato dal pubblico e attraverso si può dare uno sguardo alla società contemporanea», spiega Damiana Tentoni Responsabile Biblioteca e Museo Civici di Pizzighettone.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti