Cronaca
Commenta

Maltrattamenti e minacce
in famiglia: arrestato 40enne

(foto di repertorio)

E’ stato arrestato ieri dai carabinieri di Soncino un 40enne di origine indiana residente in paese. L’uomo, lo scorso 22 settembre, ha minacciato la moglie e il figlio minore, anche alla presenza dei militari intervenuti sul posto. Ubriaco, era stato portato al pronto soccorsi di Crema. Contestualmente è stata attivata la procedura “codice rosso”.

I carabinieri, parlando con la moglie, hanno appreso che la situazione di pericolo si protraeva da un mese, con cadenza quotidiana. Minacciava di morte i famigliari, accusandoli di averlo denunciato alle autorità, facendo riferimento ad un procedimento penale pendente nei suoi confronti per fatti analoghi commessi nel periodo 2017-2019.

La donna lo aveva poi perdonato, dopo che lui aveva promesso di smettere di bere e maltrattre lei e il figlio e che avrebbe preso parte a un programma di disintossicazione. Promesse mai mantenute: il marito, da giugno, aveva ripreso a bere impedendo anche alla famiglia di riposare di notte.

A seguito delle verifiche l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Cremona, al fine di procedere all’immediata esecuzione della sentenza precedentemente emessa a suo carico, ritenuto colpevole di fatti analoghi, ha emesso l’ordine di esecuzione.

L’uomo dovrà scontare 2 anni e 8 mesi per maltrattamenti in famiglia, aggravati per aver commesso i fatti in presenza e a danno di minore, e percosse aggravate ai danni della coniuge. Il 40enne è stato portato in carcere a Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti