Cronaca
Commenta

Trasporto pubblico, 8,2 milioni
per l'acquisto di 40 pullman

Oltre otto milioni di euro per acquistare nuovi autobus, una quarantina in tutto, per il trasporto pubblico locale dei territori cremonese e mantovano: questo lo stanziamento promosso dalla Regione Lombardia nell’ambito della delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. In particolare, all’Agenzia per il trasporto pubblico locale di Cremona e Mantova arriveranno 8,2 milioni, per co-finanziare l’acquisto di 40 nuovi mezzi.

Una risposta importante, anche a fronte del dibattito sul sovraffollamento dei mezzi e sulla necessità di garantire un maggior numero di corse.

A livello regionale lo stanziamento è di 98.774.228 euro è dovrebbe cofinanziare l’acquisto di circa 480 nuovi autobus a basso impatto ambientale da destinare al trasporto pubblico locale e le relative infrastrutture di supporto per gli autobus ad alimentazione alternativa (impianti di distribuzione, infrastrutture di ricarica, ecc).

“Proseguono i finanziamenti per il rinnovo della flotta degli autobus del Tpl” commenta Terzi. “Sono fondi ministeriali che impieghiamo per migliorare il trasporto pubblico e mettere a disposizione degli utenti un parco mezzi sempre più moderno e funzionale.

Negli ultimi tre anni abbiamo trasferito alle Agenzie del Tpl 191 milioni di euro, che corrispondono a una stima di circa 1000 autobus che entreranno in servizio da qui al 2026, sulla base di un cofinanziamento massimo pari all’80%. Mentre i nuovi mezzi entrati in funzione dal 2018 a oggi sono circa 880 per un finanziamento di circa 100 milioni di euro e un cofinanziamento massimo del 50%. Nuovi bus significa meno emissioni inquinanti, più comfort per i viaggiatori, più sicurezza, più efficienza”.

I destinatari dei fondi sono le Agenzie del Tpl. Le risorse vengono ripartite sulla base delle percorrenze (bus km), come già concordato lo scorso anno tra Regione e Agenzie del Tpl. Il termine previsto per la trasmissione della documentazione comprovante l’avvenuta consegna degli autobus finanziati è il 31 maggio 2024, mentre quello per il completamento delle infrastrutture di supporto è il 29 maggio 2026. La Regione ha demandato alle Agenzie del Tpl l’individuazione della tipologia e del numero degli autobus da finanziare, nonché delle infrastrutture di supporto.

Gli autobus devono disporre inoltre di idonee attrezzature e dotazioni per: accessibilità di persone a ridotta mobilità e fruibilità del servizio di trasporto; dispositivi per la localizzazione; videosorveglianza e conteggio dei passeggeri; separazione del posto di guida, onde consentire la protezione del conducente e il distanziamento dai passeggeri in fase di salita/discesa dalla porta anteriore del mezzo.

© Riproduzione riservata
Commenti