Cultura
Commenta

Ultima settimana per la
mostra "I violini di Vivaldi"

Due violoncelli di Matteo Goffriller, un violino di Pietro Guarneri e diversi altri strumenti scelti dal prete rosso quando era maestro di concerti all’Istituto Provinciale per l’Infanzia Santa Maria della Pietà di Venezia: ecco la mostra “I violini di Vivaldi e le Figlie di Choro” visitabile al Museo del Violino fino al 31 ottobre. Dopo quella data l’esposizione tornerà in laguna, pronta a raccontare non soltanto nozioni musicali ma anche le vicende delle fanciulle ospitate dall’ente veneziano al tempo in cui l’autore de ‘Le quattro stagioni’ insegnava tra il 1703 e il 1740.

Gli strumenti sono stati studiati e restaurati a Cremona, nel progetto che oltre al Museo del Violino ha coinvolto liutai specializzati, Cr.Forma e il Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Pavia con sede nella città del torrazzo. Strumenti rivelatori di un’epoca, come spiega la Presidente del Corso Angela Romagnoli.

Sebbene il restauro fosse finalizzato principalmente alla conservazione, in qualche caso dovrebbe essere possibile il recupero funzionale, come auspica il direttore compositore e flautista Federico Maria Sardelli, fra i curatori della mostra.

© Riproduzione riservata
Commenti