Cronaca
Commenta

Donne gravide e puerpere,
l'antinfluenzale si fa in Consultorio

Da domani giovedì 28 ottobre, le donne gravide e le puerpere (sino a sei mesi dopo il parto) possono prenotare il vaccino antinfluenzale presso i consultori di Cremona e Casalmaggiore. Le sedute vaccinali avranno inizio dal 4 novembre e fino al 16 dicembre.
Questi i recapiti:

Consultorio di Cremona dal lunedì al venerdì, dalle ore 12.30 alle ore 14.00, tel: 0372 408662, via S. Sebastiano 14, edificio B
Consultorio di Casalmaggiore;  lunedì e giovedì dalle ore 8.00 alle ore16.00|martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.00 alle ore 12.30, tel: 0375284161 – 284182, Piazza Garibaldi 3.

Come spiega Enrica Ronca (Responsabile Consultorio di Cremona), “i vaccini in gravidanza proteggono mamma e bambino attraverso gli anticorpi che passano la placenta in gravidanza ed nel latte in allattamento”, sottolineando che “il bambino è protetto nei primi mesi di vita fino a quando riceverà esso stesso il vaccino. La protezione data da antinfluenzale e vaccino Covid-19 si è dimostrata efficace per entrambe”.
“L’antinfluenzale non dà reazioni intense, prevalentemente dolenzia nel sito di inoculo, e può essere somministrata in qualsiasi epoca della gravidanza; la vaccinazione contro il Covid-19 va preferibilmente fatta nel 2° e 3° trimestre di gravidanza, dove eventuali reazioni febbrili sono meglio tollerate”, afferma Ronca. “La vaccinazione anti-influenzale si è dimostrata sicura in qualsiasi periodo della gravidanza. La reazione avversa più frequentemente riportata dopo la vaccinazione, è stata il dolore al sito di iniezione”.
Le due vaccinazioni, a differenza di quanto consigliato per le donne non in gravidanza, non sono somministrate in contemporanea, ma devono essere distanziate di almeno 2 settimane.

Enrica Mantovani (Responsabile Consultorio di Casalmaggiore) chiarisce che “la somministrazione del vaccino antinfluenzale presso i Consultori permette alle donne gravide di accedere a spazi dedicati e sicuri, gestiti da personale specializzato nella presa in carico della gravidanza.  La competenza del personale dei Consultori è garanzia di una informazione corretta e aggiornata sui vantaggi della vaccinazione, la vaccinazione può inserirsi in un percorso già avviato e la donna può affidarsi a persone conosciute”.
“Inoltre –  conclude Mantovani – può essere l’occasione per un primo contatto con la realtà del Consultorio, luogo dedicato per eccellenza alla salute della donna, nelle diverse fasi della vita.

© Riproduzione riservata
Commenti