Ambiente
Commenta

Sversamenti di oli esausti e rifiuti
pericolosi. Denuncia e maxi multa

Grazie a numerosi accertamenti, a servizi di osservazione e all’analisi delle banche dati in uso alle forze dell’ordine, ieri gli agenti della squadra Mobile della Questura, in collaborazione con i colleghi della polizia stradale e della polizia provinciale, hanno denunciato all’autorità giudiziaria, D.S., 40enne residente a Soresina, per il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata, così come previsto dalla normativa posta a tutela dell’ambiente.

Già da diverse settimane il personale della Mobile aveva notato che a Castelleone all’interno di una cascina apparentemente destinata alla coltivazione agricola, il 40enne gestiva un’officina per la manutenzione di veicoli non autorizzata. Durante il controllo, oltre alla presenza di numerose autovetture, è stato accertato che l’uomo effettuava sversamenti non autorizzati di oli esausti ed altri rifiuti pericolosi all’interno di una fossa biologica nel piazzale del fabbricato, in violazione della normativa in materia ambientale.

Il 40enne, con alle spalle precedenti per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, è stato anche sanzionato con una multa di 1500 euro in quanto privo del registro delle operazioni e per la mancanza della licenza.

S.P.

© Riproduzione riservata
Commenti