Cronaca
Commenta

Nuovi cartelli per orientarsi tra
realtà e servizi di via Bonomelli

Il Civico 81 si rinnova. Sono in corso in questi giorni i lavori per il restyling dell’ingresso della struttura di via Bonomelli in cui trovano spazio realtà, servizi e iniziative legati a cibo, salute, lavoro, casa e socialità. Un’iniziativa fortemente voluta dal Consorzio Solco, che ha al Civico la sua sede, per aiutare i cittadini ad orientarsi meglio tra gli spazi e le attività dell’area degli ex Saveriani.

Il progetto è stato elaborato dallo studio Designers Srl di Erich Invernizzi, in sinergia per la parte grafica con Dueper Studio e secondo le indicazioni del Comune di Cremona. Tutti gli ingressi, quello carraio su via Bonomelli e i quattro interni, verranno trasformati in veri e propri portali, identificati da un numero, con le rispettive targhe ed insegne, e verrà rinnovata la cartellonistica. In questo modo chi si recherà al Civico 81 sarà accolto in un’area più riconoscibile, moderna e coordinata e potrà trovare più facilmente ciò che sta cercando. “Il progetto è strutturato su più livelli – spiega Erich Invernizzi di Designers Srl – Un primo livello, esterno, che identifica il luogo nel suo insieme poi, come secondo livello, una sorta di spartiacque che indirizza gli utenti verso una direzione più semplice ed immediata, infine un terzo livello più definito nel quale si trova il servizio scelto. Dal punto di vista architettonico abbiamo creato una proiezione che rende tridimensionale ogni singolo portale: così il rivestimento di facciata ruota sul muro attiguo con lastre di alluminio verniciate a contrasto che chiudono la figura, proiettandosi a terra e completando in questo modo i tre piani visibili dello spazio”.

“Cinque anni fa – è il commento della Presidente del Solco Giusi Biaggi – inauguravamo il Civico81 come luogo “aperto”: per le buone relazioni, per la cura delle nostre fragilità, per la creazione dal basso di nuove opportunità. Oggi ci troviamo a rimettere mano ai nostri spazi esterni perché il Civico81 è diventato più attrattivo, più frequentato e perché sono nati nuovi servizi e progetti. Di per sé questo è già un grande segno! Allo stesso tempo vogliamo cogliere l’emergente necessità di essere più leggibili dall’esterno. E questo è fondamentale per migliorare l’esperienza di accesso e di permanenza dei cittadini al Civico81. La collaborazione con Erich e con Designers Srl ci ha permesso di adottare un approccio moderno, bello e funzionale. Da questi giorni indossiamo un abito nuovo, segno di una identità che evolve e che esprime sempre più il desiderio di scambio e di permeabilità con i cittadini”.

Al Civico 81 l’ultima novità è il Centro di Medicina dello sport, ma la salute è un ambito seguito da tempo con lo studio associato di sei medici di medicina generale, il Poliambulatorio Cremona Welfare, anche sede dell’unico punto prelievi in centro città dell’Asst di Cremona, e le cure domiciliari. Rispetto al food, ci sono il bar/ristorante BonBistrot e il mercatino di frutta e verdura di Rigenera. Il lavoro e la formazione sono i temi portanti dell’Agenzia per il lavoro Mestieri Lombardia e di Solco Formazione, mentre sul turismo c’è spazio anche per una foresteria con quattro camere, appunto Foresteria Civico 81. Tra le realtà presenti, un centro diurno per adolescenti Giona, un centro diurno e due comunità di neuropsichiatria infantile, un Polo di neuropsichiatria infantile, una comunità psichiatrica e alloggi educativi per giovani.

Trovano sede qui il Consorzio Solco e le cooperative Varietà, Gruppo Gamma, Cosper, Sole, Nazareth e Borea. Un spazio sempre più aperto alla città con sale per meeting e conferenze e le sedi delle associazioni Abio, Drum Bun ed Esserci.

© Riproduzione riservata
Commenti